Cesena, partito il piano di rimodulazione dell’attività chirurgica programmata

Cesena, partito il piano di rimodulazione dell’attività chirurgica programmata

Cesena, partito il piano di rimodulazione dell’attività chirurgica programmata

CESENA - E' partito sabato scorso il piano estivo di rimodulazione dell'offerta dei posti letto per i ricoveri non urgenti in degenza ordinaria e day surgery predisposto dalla Direzione Medica di Presidio dell'Ausl di Cesena per le prestazioni chirurgiche programmabili. Come di consueto, in relazione alla riduzione fisiologica delle richieste di ricovero nei mesi estivi, alcuni reparti dedicati all'attività chirurgica programmata del Bufalini e del Marconi prevedono alcune riduzioni delle sedute operatorie.

 

Restano ovviamente invariate tutte le attività di emergenza-urgenza e quelle riguardanti la cura delle patologie neoplastiche. Il  piano è stato calibrato in base all'andamento storico dei ricoveri e degli interventi che nel periodo estivo registrano un calo significativo, così da potenziare i servizi di emergenza-urgenza e allo stesso tempo garantire al personale il diritto alle ferie senza però limitare il diritto dei cittadini ad una assistenza continuativa e qualificata anche nei mesi estivi.

 

Nel dettaglio, il piano prevede dal 5 giugno al 5 settembre la riduzione dei posti letto dei reparti di Ginecologia che diventeranno 6 e di Urologia dove ne saranno a disposizione 10. Qui saranno anche accorpati altri 5 posti letto della Chirurgia Generale e Toracica. Per lo stesso lasso di tempo saranno 4 i posti letto per la Chirurgia Vascolare, accorpata alla Chirurgia d'Urgenza, dove saranno a disposizione 22 posti letto. Resteranno invece chiuse: dal 30 luglio al 5 settembre la Degenza Breve Chirurgica; dal 1 luglio al 5 settembre la Day Surgery di Cesenatico e dal 6 al 29 agosto la Medicina Nucleare.

 

Il piano di riduzione delle attività si limita ai posti letti dedicati alle degenze programmate, mentre resta invariata l'offerta delle prestazioni specialistiche ambulatoriali ed è garantita per tutte le specialità la risposta a fronte di richieste di ricovero per condizioni di urgenza. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -