Cesena, per due anni è l'incubo della fidanzata. Ora è in carcere

Cesena, per due anni è l'incubo della fidanzata. Ora è in carcere

Cesena, per due anni è l'incubo della fidanzata. Ora è in carcere

CESENA - Per due anni ha reso infernale la vita alla convivente. Un catanese di 40 anni, residente a Cesena, è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti mercoledì dagli agenti della Seconda Sezione della Squadra Mobile della Questura Forlì-Cesena, specializzata in reati sessuali, contro la persona ed in danno di minori, in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmata dal gip di Forlì, Luisa Del Bianco, su richiesta del pm Antonio Vincenzo Bartolozzi.

 

Le indagini, che hanno mosso i primi passi nell'autunno scorso in seguito ad una segnalazione riservata, hanno permesso di appurare le violenze subite dalla donna, una giovane bulgara di 25 anni, da parte del siciliano. Secondo la Squadra Mobile, almeno una o due volte alla settimana, l'uomo, accecato dalla gelosia e sotto l'effetto dell'alcol, picchiava o minacciava la compagna. Il lavoro degli inquirenti ha permesso di svelare anche condotte minacciose e violente commesse dall'uomo nei confronti di amici o ex fidanzati della donna.

 

Ma il protagonista in negativo della vicenda si era reso protagonista anche di controlli e pedinamenti, vessazioni queste ultime commesse anche subito dopo la fine della convivenza, avvenuta lo scorso ottobre. Il giudice ha ritenuto il sussistente del pericolo concreto che l'uomo, attualmente in carcere a Forlì, in ragione della spiccata pericolosità dimostrata nella serie reiterata di violenze nei confronti non solo della convivente, ma anche su alcuni dei suoi amici, nonché alla luce di precedenti in materia di detenzione illegale di armi e della tendenza di abusare di alcool, possa commettere delitti della stessa indole di quelli d'odierno interesse.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -