Cesena, per il gruppo Trevi i ricavi a 952 milioni di euro

Cesena, per il gruppo Trevi i ricavi a 952 milioni di euro

CESENA - Il Consiglio di Amministrazione di TREVI - Finanziaria Industriale S.p.A., Holding del Gruppo TREVI, tra i protagonisti mondiali nel settore dell'ingegneria del sottosuolo e nella produzione delle macchine per fondazioni e perforazioni, ha approvato il Progetto di Bilancio ed il Bilancio Consolidato per l'esercizio 2010. A livello Consolidato l'esercizio 2010 ha evidenziato una leggera contrazione dei RICAVI TOTALI pari a 952,9 milioni di Euro contro i 1.035,8 milioni di Euro raggiunti nel 2009.

 

L' EBITDA è pari a Euro 137,3 milioni (14,4% sui Ricavi Totali) contro Euro 181,8 milioni dello scorso esercizio. L'EBIT evidenzia un decremento rispetto all'esercizio precedente raggiungendo Euro 84,3 milioni (8,8% sui Ricavi Totali). Il RISULTATO ANTE IMPOSTE e ANTE RISULTATO DI TERZI è pari a Euro 70,2 milioni rispetto a Euro 104,6 milioni evidenziati nel 2009; l'UTILE NETTO di Gruppo è pari a Euro 46,4 milioni, (Euro 82,2 milioni nell'esercizio precedente con un decremento pari al 43,6%).

 

Il ROI del 2010 è pari al 11,06% rispetto al 15,45% evidenziato nel 2009 mentre il ROE dell'esercizio è pari al 12,65%. L'INDEBITAMENTO FINANZIARIO NETTO è pari a Euro 396,0 milioni (in miglioramento del 10,8% rispetto al il dato al 31 dicembre 2009 in cui si attestava a Euro 443,8 milioni). Il PATRIMONIO NETTO TOTALE si attesta ad Euro 366,5 milioni in crescita del 16,0% rispetto allo stesso dato al termine dell'esercizio scorso (Euro 315,9 milioni)

 

I principali Indicatori Finanziari, ovvero i rapporti NET DEBT/EQUITY e NET DEBT/EBITDA, si

attestano rispettivamente a 1,1x (1,4x al 31 dicembre 2009) ed a 2,9x (2,4x al 31 dicembre 2009).

Il PORTAFOGLIO ORDINI, in linea con quello al 31 dicembre 2009, ammonta ad Euro 788,4

milioni ed evidenzia un miglioramento rispetto al livello raggiunto al 30 settembre 2010 pari a 759,4 milioni di Euro.

 

Il Presidente Davide Trevisani ha così commentato: "Il 2010 ha dimostrato la solidità del modello di business, nonostante la complessità dello scenario di riferimento. Il Gruppo ha registrato una riduzione dell'indebitamento finanziario netto consistente unito ad un ulteriore rafforzamento del patrimonio netto. Le singole divisioni hanno confermato una elevata competitività sul mercato contribuendo ad attestare il livello del portafoglio lavori in un intorno di Euro 800 mln. Auspicando una progressiva stabilizzazione dello scenario macro, il forte trend nel settore dell'Oil&Gas unito alle opportunità presenti nel settore delle infrastrutture a livello mondiale, ci consentono di guardare al 2011 come ad un anno di crescita".

 

La Società Capogruppo "TREVI - Finanziaria Industriale S.p.A." ha chiuso l'esercizio 2010 con un UTILE NETTO pari a Euro 9,0 milioni rispetto ad Euro 10,9 milioni dell'esercizio 2009. Il Consiglio di  Amministrazione ha deliberato di proporre all'Assemblea degli Azionisti un Dividendo di Euro 0,13 (+8,3%) per azione per complessivi Euro 8.320.000 con data stacco 11 Luglio 2011 e messa in pagamento il 14 Luglio 2011.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -