Cesena, piano sosta. Angeli (Pli): "Il Comune fa scelte sbagliate"

Cesena, piano sosta. Angeli (Pli): "Il Comune fa scelte sbagliate"

Cesena, piano sosta. Angeli (Pli): "Il Comune fa scelte sbagliate"

CESENA - "Le scelte del Comune di Cesena sulla sosta continuano a seguire strade tortuose e sempre più lontane dall'interesse dei cittadini. Non avevamo molte illusioni che l'amministrazione comunale di Cesena decidesse di copiare quella di Ravenna rendendo gratuiti i parcheggi nel periodo natalizio, il sindaco Paolo Lucchi infatti annuncia d'aver optato per la "Shopping park", ovvero le tesserine magnetiche distribuite dai negozi per utilizzare gratuitamente i parcheggi".

 

Lo sostiene Stefano Angeli, segretario comunale del partito Liberale Italiano di Cesena, che commenta così le scelte dell'amministrazione comunale in merito al piano della sosta.

 

"Un ennesimo espediente elitario - dice ancora l'ex esponente di Libertà e Futuro - non certo da amministrazione di sinistra, che forse farà contenti un po' di negozianti, ma che non è nè giusto nè utile per il cittadino. Perchè chi fa shopping dovrebbe parcheggiare gratis ed invece chi va al lavoro, o dal medico, o a portare i figli a scuola o in un ufficio pubblico o in banca deve continuare a pagare tariffe salate? Dov'è la giustizia sociale in un provvedimento simile? La sostanza della situazione della sosta a Cesena non cambia, tutta l'area urbana è ormai a pagamento e a tariffe mediamente più salate di tutte le altre città italiane. Il Comune ha trasformato la sosta in un sistema di tassazione indiretta sul cittadino a cui si aggiungono le multe spesso causate dalla carenza di posti disponibili".

 

"I posti auto a servizio del centro storico - conclude Angeli - continuano infatti a non essere adeguati ad un accesso comodo e veloce per chi vi si deve recare, e non solo per lo shopping, contribuendo a formare ingorghi e code che aumentano l'inquinamento dell'aria. A mio avviso sarebbe molto meglio e molto più giusto, anzichè il palliativo della shopping card natalizia, ridurre le tariffe della sosta su tutto il territorio e recuperare quote di parcheggio gratuite come previsto dalla legislazione nazionale. Parcheggi gratuiti dove la rotazione si può comunque garantire col disco orario, soprattutto a servizio di ospedali, stazione ferroviaria, ambulatori ed uffici pubblici."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -