Cesena, più efficienza e risparmio energetico per gli impianti termici degli edifici comunali

Cesena, più efficienza e risparmio energetico per gli impianti termici degli edifici comunali

CESENA - Nuove centrali di riscaldamento più ecologiche, sicure ed efficienti in 24 edifici comunali (fra cui molte scuole) e un sistema di controllo telematico per la gestione complessiva degli impianti presenti in tutti i 61 edifici comunali: questi gli interventi più rilevanti compresi nel progetto di riqualificazione approvato poco prima di Natale dalla Giunta comunale.

 

Il piano di intervento rientra nell'ambito dell'incarico di gestione e manutenzione degli impianti termici negli edifici comunali per il periodo 2010-2020, il cui appalto è stato aggiudicato nel mese di settembre al raggruppamento temporaneo d'imprese capitanato dal Consorzio Artigiani Romagnolo di Rimini per un importo complessivo di 3 milioni e 837mila euro.

 

Di questa somma 1 milione e 800mila euro circa sono destinati appunto all'installazione di nuovi impianti, che andranno a sostituire quelli più usurati. Nella quasi totalità dei casi saranno utilizzate nuove caldaie a condensazione, dotate di un sistema di recupero del calore che le rende più efficienti di quelle tradizionali, consentendo anche un risparmio economico. Sarà, inoltre, creato un sistema centralizzato di controllo telematico, grazie al quale si renderà più efficace e tempestiva la regolazione degli impianti: il dispositivo, infatti, consentirà di monitorare costantemente le temperature degli ambienti interni e il funzionamento delle apparecchiature, in modo da ridurre gli sprechi e i malfunzionamenti.

 

Il programma di lavoro prevede che le opere vengano eseguite nell'arco del triennio 2011-2013, e naturalmente saranno effettuate durante i mesi estivi. 

 

"Oltre a garantire la sicurezza degli impianti e l'efficienza dei controlli manutentivi, i lavori porteranno benefici in termini di funzionalità. Ma soprattutto concorreranno all'obiettivo di ridurre i consumi - afferma il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi - , in linea con l'impegno dell'Amministrazione, che non si limita a promuovere un uso razionale dell'energia, ma cerca di tradurre in concreto la filosofia del risparmio e dell'attenzione all'ambiente, a cominciare dalle proprie strutture. Proprio per dare il massimo impulso a questo impegno abbiamo voluto dar vita alla Società per l'energia, destinata a diventare il braccio operativo attraverso il quale il Comune  imposterà gli interventi e le scelte strategiche di politica energetica, con il duplice scopo di risparmiare sui consumi e di favorire lo sviluppo delle fonti rinnovabili. E non a caso, fra i compiti che dovrà  svolgere nell'arco dei prossimi tre anni ci sarà l'installazione di tetti fotovoltaici su 45  edifici pubblici".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -