Cesena, politiche per il lavoro: le associazioni al fianco del Comune

Cesena, politiche per il lavoro: le associazioni al fianco del Comune

Cesena, politiche per il lavoro: le associazioni al fianco del Comune

CESENA - Le politiche attive per il lavoro proposte dall'Amministrazione Comunale incassano il giudizio pienamente favorevole del mondo imprenditoriale cesenate. E' quanto emerso dal primo incontro fra Comune e associazioni economiche, in vista della preparazione al bilancio preventivo 2011 di Palazzo Albornoz, svoltosi giovedì mattina. Presenti Angelo Spanò per Confesercenti, Meris Casalboni per Confcommercio, Mauro Zani per la Cna, Giampiero Placuzzi per Confartigianato, Loris Lugarsi per Confindustria, Lorenzo Biguzzi per Confapi, Valdes Onofri per la Lega delle Cooperative, Pierpaolo Baroni per Confcooperative, Gianfranco Montaletti per Cia Forlì-Cesena.

 

"Abbiamo riscontrato una pressoché totale identità di vedute sui temi del lavoro - riferiscono con soddisfazione Sindaco e Vicesindaco -. Il mondo delle imprese ci ha confermato di nutrire molta preoccupazione per la situazione che stiamo attraversando e specialmente per le ripercussioni sul sistema dell'occupazione. Ma soprattutto, anche le associazioni economiche sono consapevoli che la tenuta dello stato sociale rappresenta un elemento indispensabile anche per il sistema delle imprese. Da qui scaturisce la loro valutazione positiva per gli strumenti che abbiamo individuato allo scopo di rimettere in moto le politiche del lavoro, accompagnata dalla richiesta di considerare parte integrante di quel pacchetto anche la conferma del sostegno da parte del Comune alle cooperative di garanzia. Ci è stato chiesto anche di mantenere il livello degli investimenti, e in questa direzione abbiamo già potuto anticipare specifiche iniziative, come quelle della futura Società per l'Energia, che nei prossimi 3 anni  si preveda possa mettere in moto investimenti per 9 milioni di euro nel settore del fotovoltaico. Infine, le associazioni hanno sollecitato Cesena a impegnarsi ancora più decisamente sul tema della semplificazione amministrativa, anche coinvolgendo i piccoli Comuni, magari facendo da battistrada nei processi di innovazione e di snellimento della burocrazia, in modo da innescare meccanismi di esempio ed emulazione positiva".

 

La riunione si è chiusa con l'approvazione del piano di lavoro per i prossimi mesi. Entro la fine di agosto dovranno essere presentate eventuali osservazioni e suggerimenti sulle politiche del lavoro, con l'intesa di rivedersi all'inizio di settembre per definire gli ultimi aspetti, in modo da poter avviare le prime iniziative a favore del lavoro di giovani e disoccupati entro il mese di ottobre.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -