Cesena, ponte vecchio. Cna: "Aprirlo al doppio senso di marcia"

Cesena, ponte vecchio. Cna: "Aprirlo al doppio senso di marcia"

Si stanno concludendo i lavori sul Ponte Vecchio ed è imminente la sua completa riapertura al traffico. CNA auspica che si ritorni immediatamente al doppio senso di marcia.

Riconfermiamo questa richiesta convinti che la sperimentazione di questi mesi, coincidente con i lavori di ristrutturazione del ponte, abbia ampiamente dimostrato l'impraticabilità del senso unico.

Sono cresciuti i disagi per i residenti, costretti a tortuosi percorsi e a lunghe file che hanno congestionato il ponte Nuovo, ogni volta che dovevano recarsi verso il centro città. Le imprese operanti nella zona (su entrambi i lati del ponte) hanno subito una significativa riduzione del volume d'affari. Occorre superare al più presto questa situazione, evitando così ciò che si è verificato in altre zone della città dove, a distanza di anni, si sta cercando di recuperare i danni causati da scelte che hanno impoverito il tessuto commerciale.

Indubbiamente, esistono ancora nodi del traffico cittadino difficili da risolvere; non si può, però, cercare scorciatoie e scaricare le difficoltà sui residenti e sugli operatori del Ponte Vecchio, aumentando i loro disagi e rischiando di compromettere le loro attività.

Gli interessi in gioco sono diversi, occorre pertanto trovare un "luogo" per confrontare le proposte formulate da alcuni comitati, per far si che il PRIM possa veramente essere uno strumento flessibile, capace di dare risposte alle esigenze di una città che cresce e cambia rapidamente.

L'Amministrazione Comunale ha promosso, per sabato 28 novembre, un confronto pubblico per attivare un percorso che porti a condividere le principali scelte inerenti la mobilità comunale. Crediamo sia il modo giusto per approcciare un tema così difficile e complesso, per aggiornare le scelte e ridefinire, se necessario, gli obiettivi. Per quanto ci riguarda, sollecitiamo il sindaco Lucchi a considerare la proposta di dar vita ad un Osservatorio sulla mobilità, con il compito di monitorare la portata e la ricaduta dei provvedimenti che, man mano, vengono adottati. L'obiettivo è quello di cercare di calibrare puntualmente le scelte e rivederle quando si dimostrano inadeguate. Su questioni rilevanti come le problematiche della viabilità e del traffico, non servono posizioni precostituite, bensì un confronto aperto che cerchi di contemperare le diverse esigenze in campo.

 

Sanzio Bissoni - Presidente CNA Cesena

Roberto Sanulli - Responsabile CNA Cesena

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -