Cesena, premiato il promotore del progetto “Nati per leggere”

Cesena, premiato il promotore del progetto “Nati per leggere”

CESENA - Evento speciale durante la Settimana della Pedagogia con la consegna di un riconoscimento al professor Giancarlo Biasini (già primario della Pediatria del Bufalini), per il suo ruolo di promotore nel progetto nazionale "Nati per leggere". La premiazione si è svolta durante la serata di martedì 16 novembre 2010, al teatro Aurora di San Giorgio.

 

L'iniziativa, nata 11 anni fa grazie al medico cesenate, coinvolge pediatri e bibliotecari di tutta Italia nell'obbiettivo di promuovere la lettura ad alta voce, da parte di soggetti adulti, a bambini di età compresa tra i sei mesi e i sei anni. L'idea, che si è concretizzata grazie al contributo degli enti locali e delle fondazioni delle Casse di Risparmio, si basa sul presupposto che occorre prendersi cura non solo della salute dei bambini, ma anche del loro universo intimo e relazionale.

 

Il rapporto che si instaura quando un genitore legge a voce alta per il proprio bambino è un legame profondo, capace di potenziare lo sviluppo delle capacità affettive e cognitive. "Nati per leggere" mette in luce la capacità dei piccoli di assorbire, quasi fossero recipienti assetati, gli impulsi provenienti dall'esterno. Dimostra inoltre che l'ascolto di una lettura a voce alta e il contatto fisico con il libro sono esperienze determinanti per lo sviluppo e per l'educazione. Tra le attività previste dal progetto si inserisce, ad esempio, lo scambio di libri tra i volontari (pediatri, librai o bibliotecari) e i loro piccoli pazienti.

 

"La città di Cesena riconosce a Giancarlo Biasini il merito di essere stato non solo un primario competente alla guida di un importante reparto ospedaliero, ma anche un acuto intellettuale al servizio della propria comunità" dichiarano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore Baredi, che consegnando personalmente la targa al pediatra ha sottolineato: "All'interno della Settimana della Pedagogia ci è parso doveroso ringraziare il professor Biasini per l'attenzione e l'impegno con cui si è sempre dedicato al benessere dei più piccoli, che sono il futuro della nostra società".

 

All'incontro per la premiazione è intervenuto anche Fabio Bocci, docente di Pedagogia speciale all'Università Roma Tre, che ha sottolineato come l'esperienza di sentirsi leggere un libro, unita all'osservazione delle sue pagine, crei un legame emozionale estremamente importante per il processo educativo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -