Cesena, presepe: l'Amministrazione respinge le accuse

Cesena, presepe: l'Amministrazione respinge le accuse

In queste sere nei nidi e nelle scuole dell'infanzia comunali i genitori e gli insegnanti s'incontrano per costruire insieme i regali di Natale per i bambini. Sono piccole costruzioni realizzate stando seduti ai tavolini e sulle sedie in cui giocano i bambini e parlando di loro, di quello che succede ogni giorno a scuola, delle esperienze di genitore, delle difficoltà che si incontrano nell'educarli e accudirli, delle soddisfazioni...

Questo avviene da sempre e costituisce uno dei momenti di quella che è ancora chiamata, in modo forse datato ma evocativo, "gestione sociale".

 

Nei nidi e nelle scuole dell'infanzia non ci sono "udienze" due volte all'anno. Quando i bambini arrivano e vengono ritirati lo scambio fra insegnanti e genitori è breve e riguarda le vicende quotidiane, ma le insegnanti sono disponibili ogni settimana per i colloqui individuali e ogni due mesi abbiamo gli incontri di sezione.

Anche questi quasi sempre dopo cena perché è più facile partecipare per i genitori, e mediamente circa il 90% è presente.

 

Si parla della programmazione educativa, contenuti ed attività; delle fasi di sviluppo dei bambini e delle "ricerche" che stanno affrontando per costruire insieme identità. apprendimento e socialità.

Spesso, attraverso le riprese di momenti della vita a scuola, si osservano insieme e commentano aspetti di dettaglio ma molto importanti per l'impostazione educativa dei servizi.

Negli incontri di sezione delle scorse settimane si è parlato anche delle attività che le scuole stavano impostando per le ricorrenze natalizie.

 

Nella Scuola dell'infanzia "Ippodromo" questi incontri ci sono stati qualche sera fa: la solidarietà è stato il tema sviluppato in questo periodo e lo si è messo in relazione all'accoglienza ed alla necessità che abbiamo di essere riconosciuti e rispettati, quindi di riconoscerci e rispettarci. Si è parlato delle attività che si sarebbero svolte e, come sempre succede, ci si è confrontati e nessun genitore ha posto il problema del presepe. Nella scuola dell'infanzia Ippodromo negli anni precedenti il presepe è stato costruito dai bambini con la carta pesta, in altre occasioni per realizzarlo ciascuno ha portato un simbolo, un personaggio.

 

Alcuni anni, perciò, si sceglie di realizzare rappresentazioni tradizionali che riguardano il Natale (il presepe è presente quasi sempre nelle scuole dell'infanzia comunali), altri anni i segni scelti sono diversi: i contenuti mantengono un forte radicamento agli elementi che la nostra cultura vive in relazione a questa festa, tutto questo i genitori lo sanno (sono oltre mille le famiglie che frequentano scuole e nidi comunali).

 

Auguriamo a tutti serene festività

 

La Dirigente del Settore Pubblica Istruzione

Il Coordinamento Pedagogico

Le Insegnanti del nido e scuola dell'infanzia Ippodromo

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -