Cesena: prete vicino alla Mafia condannato a 4 mesi di carcere

Cesena: prete vicino alla Mafia condannato a 4 mesi di carcere

CESENA – Tra le polemiche della difesa, il parroco di Gattolino Luigi Zanoli (don Luciano), finito in carcere nel maggio del 2002 per favoreggiamento al boss Raffaele Cottonaro e per concorso in detenzione d'arma da fuoco, è stato condannato a 4 mesi di reclusione per tentato favoreggiamento. E' questa la decisione presa giovedì pomeriggio nell'udienza preliminare. Don Luciano era accusato di aver aiutato Cottonaro ad occultare delle armi presenti nelle sue proprietà.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini degli investigatori partirono nel 2003 in seguito alle intercettazioni ambientali fatte in carcere durante i colloqui tra il parroco e Cottonaro. Secondo l'accusa don Luciano avrebbe cercato, oltre all'occultamento delle armi, di nascondere un condo corrente. Don Luciano, difeso dagli avvocati Giovanni Majo e Merco Martines, è stato condannato a 4 mesi di reclusione per tentato favoreggiamento (occultamento pistola e impegno a convincere un altra persona ad accusarsi della detenzione di 11 grammi di ''coca''). La difesa ricorrerà in appello.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -