Cesena, prevenzione al 'Manuzzi' con la campagna “Se guidi non bevi”

Cesena, prevenzione al 'Manuzzi' con la campagna “Se guidi non bevi”

CESENA - Grande successo per la tappa sportiva di "Se guidi non bevi", la campagna di prevenzione e comunicazione sociale promossa dal Coordinamento dei Programmi Dipendenze Patologiche delle quattro Aziende Usl di Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini, che domenica scorsa è andata in scena allo stadio Manuzzi in occasione della partita tra Cesena e Fiorentina. Grazie alla disponibilità del Cesena Calcio, che ha aderito alla campagna, e al SerT dell'Ausl di Cesena, sono stati numerosi i tifosi bianconeri che prima e dopo la gara hanno effettuato l'alcol test gratuito presso il camper degli operatori di strada posto all'ingresso della curva e ritirato il materiale informativo sui rischi della guida in stato di ebbrezza e gli etilometri monouso offerti dalla ditta Noi Test.

 

Entusiasta dell'iniziativa, Marco Parolo, il talento della squadra cesenate che ha esordito di recente nella nazionale del ct Prandelli, ha aderito in qualità di testimonial partecipando a sorpresa anche al corso di formazione per operatori di strada organizzato dal Sert dell'Azienda Usl di Cesena nell'ambito del progetto "Notti sicure". Oltre a regalare una forte emozione ai partecipanti, Parolo ha dato un messaggio significativo sull'importanza della testimonianza di tutto il mondo civile, compreso quello sportivo, nella promozione di comportamenti responsabili nei giovani rispetto al bere e al rifiuto dell'assunzione di sostanze.

 

Obiettivo principale della campagna di prevenzione "Se guidi non bevi" è quello di promuovere la salute e la consapevolezza nei contesti del divertimento e di aggregazione giovanile, sui rischi associati alla guida in stato di ebbrezza, al fine di incentivare comportamenti responsabili di guida. L'iniziativa, patrocinata dalla regione, dal comune e sostenuta da Avis, Istituto Oncologico romagnolo, e Banca di Cesena, rientra nell'ambito del più ampio progetto "Notti Sicure", attivato nel 1998 dal Ser.T. dell'Azienda USL di Cesena, uno dei primi progetti a livello regionale e nazionale, di prevenzione e riduzione dei comportamenti a rischio, in particolare per l'abuso di alcol e nuove droghe.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -