Cesena, progetto mobilità. Celletti (Lega Nord): "Ennesima presa in giro"

Cesena, progetto mobilità. Celletti (Lega Nord): "Ennesima presa in giro"

Tutta apparenza senza sostanza. Il ‘progetto mobilità nell'ultimo chilometro', presentato in Commissione consigliare dall'assessore Miserocchi, non solo non dice nulla di nuovo rispetto al famigerato Piano del Traffico, imposto ai cesenati, ma addirittura ribalta la responsabilità delle scelte calate dall'alto sugli utenti. Un gioco da veri illusionisti. La Giunta Lucchi attraverso la suggestione di concetti come "scelte partecipate, sosta equa e solidale, gruppi di interesse" crede di poter far passare progetti già decisi come scelte condivise. L'obiettivo è chiaro. Quando si alzeranno le proteste, una volta realizzati questi progetti impopolari, l‘Amministrazione potrà giustificarsi sostenendo che sono stati partecipati ed approvati dai "gruppi di interesse".

 

E per stare dalla parte dei bottoni è stata addirittura assunta un'azienda che fa consulenze sui percorsi partecipati. Non c'è bisogno di aggiungere altro. Soldi pubblici buttati al vento. Perché tutto questo è fumo negli occhi: la Giunta non sa che pesi pigliare per far ingoiare progetti già bocciati dalla gente (vedi parcheggio Osservanza) e sceglie la strada dell'effimero per andare avanti senza ripensamenti. Ma che vuole dire "sosta equa e solidale"? Via, siamo seri. Gli utenti non cercano una sosta che evochi filosofie solidaristiche, ma semplicemente aree di parcheggio che siano ragionevolmente comode e vicine ai luoghi dove intendono recarsi e che possibilmente non rappresentino uno scempio ambientale ed urbanistico.

 

Vedi parcheggio CAPS. Ed a questo proposito, sarebbe bello che il Comune ci spiegasse cosa ci sia di equo e solidale nell''ecomostro'. L'unico percorso condivisibile ed intelligente, che un'Amministrazione seria avrebbe dovuto intraprendere a questo punto, sarebbe stato quello di rivedere le parti sbagliate del PRIM e, nel caso, di coinvolgere dall'esterno professionisti esperti e non precondizionati da filosofie utopistiche per ripianificare i flussi di traffico e sosta a Cesena. Si stanno imboccando strade che, al contrario, rischiano di strozzare il centro storico, di penalizzare ulteriormente il traffico automobilistico, senza un contestuale forte potenziamento del trasporto pubblico. 

 

Ho quindi presentato un'interpellanza urgente per capire quale direzione intenda prendere l'Amministrazione, ma anche per sensibilizzare i cesenati di fronte a questa ennesima presa in giro della Giunta Lucchi che, al contrario di quando afferma, non fa nulla di partecipato, ma persegue in modo tetragono i propri velleitarismi.

 

Antonella Celletti
capogruppo Lega Nord Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -