Cesena: prorogata esenzione ticket per disoccupati o lavoratori in cassa integrazione

Cesena: prorogata esenzione ticket per disoccupati o lavoratori in cassa integrazione

Anche per il 2010 niente ticket sulle visite e gli esami specialistici per chi ha perso il lavoro o è in cassa integrazione. Lo ribadisce la Regione, che ha deciso di prorogare fino al prossimo 31 dicembre il provvedimento introdotto nell'agosto dello scorso anno a sostegno dei lavoratori maggiormente colpiti dalla crisi e loro familiari a carico.

L'esenzione riguarda i residenti in Emilia-Romagna che hanno perso il lavoro dopo il 1 ottobre 2008, o si trovano in cassa integrazione straordinaria, ordinaria o in deroga, in mobilità o con contratto di solidarietà, il cui reddito non supera un tetto massimo stabilito dall'INPS.

 

Prorogata fino alla stessa data anche l'erogazione gratuita di farmaci di fascia C (di norma a carico del Servizio sanitario Nazionale) alle famiglie in situazioni di estremo disagio sociale, individuate o in carico ai Servizi sociali dei Comuni (per informazioni sui requisiti di accesso all'erogazione gratuita rivolgersi agli sportelli sociali dei singoli Comuni). Si tratta di farmaci compresi nei prontuari delle Aziende sanitarie mediante distribuzione diretta (l punti erogativi sono: la farmacia dell'Ospedale Bufalini, Corso Cavour, 180 Cesena, C.so Perticari, 119 Savignano sul Rubicone, Ospedale G. Marconi Cesenatico).

 

Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al Numero Verde del servizio sanitario regionale 800 033033  dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30 e il sabato dalle 8.30 alle 13.30.

 

Condizioni per usufruire dell'esenzione ticket

 Per poter beneficiare dell'esenzione ticket presso le strutture sanitarie pubbliche e private accreditate della Regione l'utente dovrà dichiarare tramite il modulo di autocertificazione, consegnato al momento della fruizione della prestazione sanitaria, di essere in una delle seguente condizioni:

 

- aver perso il lavoro dal 1° ottobre del 2008, di essere in possesso di Dichiarazione di immediata disponibilità (Did) presentata al Centro per l'Impiego di competenza e in attesa di nuova occupazione

- essere in cassa integrazione ordinaria, straordinaria o in deroga con una retribuzione, comprensiva dell'integrazione salariale, corrispondente ai massimali mensili previsti dalla legge 472/1980

- essere iscritti nelle liste di mobilità e in possesso di Dichiarazione di immediata disponibilità (Did) presentata al Centro per l'Impiego

- avere un contratto di solidarietà con una retribuzione comprensiva dell'integrazione salariale, corrispondente ai massimali mensili previsti dalla legge 472/1980.

 

Avranno diritto all'esenzione ticket anche i familiari a carico delle persone che si trovino nelle condizioni sopraelencate (cioè i componenti del nucleo familiare non fiscalmente indipendenti, vale a dire i familiari per i quali l'interessato gode di detrazioni fiscali).

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -