CESENA - Protocollo intercomunale per la valorizzazione dell'asta fluviale del Savio

CESENA - Protocollo intercomunale per la valorizzazione dell'asta fluviale del Savio

CESENA - E’ pronto al via il protocollo per la tutela e la valorizzazione ambientale dell’asta fluviale del fiume Savio dal territorio cesenate fino a Verghereto. Il protocollo d’intesa, che coinvolge la regione Emilia-Romagna, la provincia di Forlì-Cesena e i comuni di Cesena, Ronconfreddo, Sogliano al Rubicone, Mercato Saraceno, Sarsina, Bagno di Romagna, sarà firmato domani mercoledì 16 maggio alle ore 11 presso la sede della Comunità Montana a San Piero in Bagno. All’appuntamento interverranno, tra gli altri, l’assessore al Servizio Ambiente e alla Sicurezza del Territorio della provincia di Forlì-Cesena Roberto Riguzzi, il sindaco di Cesena Giordano Conti, l’assessore all’Ambiente Severino Bazzani, i sindaci di tutti i comuni coinvolti, il presidente della Comunità Montana Oscar Graziani e il presidente di L’altra Romagna s.cons.ar.l.


Il documento riassume i progetti di tutela, di recupero, di valorizzazione ambientale e di promozione dei tesori artistici del territorio e dei suoi prodotti agricoli messi in cantiere dalla Provincia di Forlì-Cesena. La Provincia, infatti, in base alla normativa regionale che disciplina la formazione e gestione del sistema regionale delle Aree naturali protette e dei siti della "Rete natura 2000", ha redatto una serie di proposte e ha individuato nelle aste fluviali gli ambiti prediletti per la riconnessione delle reti ecologiche, delle aree naturali protette e dei siti. "Grazie a questo accordo intercomunale - spiega il sindaco di Cesena Giordano Conti - andremo a operare in sinergia con le altre amministrazioni pubbliche nella valorizzazione del fiume Savio il cui paesaggio è stato non poco deturpato dalla costruzione della superstrada E 45. Dal canto suo l’amministrazione di Cesena ha deciso di destinare 10mila euro a sostegno di questo studio e della sua progettazione, il cui costo complessivo dovrebbe attestarsi attorno agli 80mila euro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il comune di Cesena - aggiunge l’assessore all’ambiente Severino Bazzani - ha già individuato alcune aree di studio in cui intervenire, non solo sul piano della rinaturalizzazione e della sistemazione del paesaggio, ma anche su quello della valorizzazione del territorio dal punto di vista artistico, culturale e turistico. Fra i siti identificati vi è senza dubbio quello del Parco del Fiume Savio che si prevede sarà ampliato fino a Roversano. Si intende tutelare anche l’area di 400 ettari del Rio Mattero che da Montevecchio arriva fino a Ronconfreddo, ricostruendo i sentieri naturalistici e valorizzando i suoi tesori artistici. In ultimo, ma non meno importante, il Parco delle Miniere di Formignano, già rinaturalizzato in questi anni, dove si proseguirà nell’opera di sistemazione dell’area per trasformarla in un importante sito storico e ambientale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -