Cesena, quasi 30 milioni di fatturato per Cooperativa Agricola Cesenate

Cesena, quasi 30 milioni di fatturato per Cooperativa Agricola Cesenate

Cesena, quasi 30 milioni di fatturato per Cooperativa Agricola Cesenate

CESENA - Si terrà domenica alle 9.30 a Cesena, presso la sede di via Calcinaro 1450, l'assemblea dei soci di Cooperativa Agricola Cesenate. L'azienda, leader mondiale nella moltiplicazione delle sementi, presenta nel 2010 un valore della produzione di 28,8 milioni di euro, che ha consentito di destinare alla liquidazione del seme ai produttori 14 milioni di euro. Il fatturato complessivo della cooperativa, che aderisce a Legacoop Forlì-Cesena, è di oltre 29,8 milioni.

 

L'utile è stato di oltre 300mila euro dopo avere liquidato più di 750mila euro di premi ai soci. Gli ammortamenti hanno superato il milione e mezzo di euro. Nel corso del 2010 la Cooperativa ha realizzato investimenti per oltre 2 milioni, in particolare negli impianti di lavorazione del seme. Il programma di produzione ha coinvolto circa 4mila ettari di colture, mentre il valore consolidato delle attività delle società del gruppo, che comprende partecipazioni in società commerciali del settore operanti in Italia e Slovenia, è pari a circa 42 milioni di euro.

 

"La Cooperativa - spiega il presidente, Giovanni Piersanti - ha rilanciato la propria attività di servizio dei produttori associati con un piano di investimenti già quasi interamente realizzato per un totale di oltre 5,5 milioni di Euro. Questo ci consente di mantenerci competitivi nei mercati globali, perché l'attività economica di C.A.C. è fortemente orientata all'esportazione in Europa, America ed Estremo Oriente, su cui realizziamo l '80% del fatturato".

 

All'evento dell'8 maggio parteciperanno anche il presidente di Legacoop Nazionale, Giuliano Poletti, e del COPA-COGECA, l'organizzazione europea degli agricoltori e delle cooperative agricole.

 

Costituita il 6 Maggio 1948 a Cesena, C.A.C. associa oltre duemila imprese agricole distribuite su dieci regioni ed è riconosciuta come prima Organizzazione di Produttori Interregionale. Il nucleo più consistente della base sociale è in Emilia-Romagna, seguita da Puglia, Molise, Marche, Umbria, Toscana, Lombardia, Veneto e Friuli. Le produzioni di pregio coltivate, selezionate e confezionate spaziano dalle ortive (cipolle, cavoli, cicorie...) alle colture industriali (barbabietole portaseme, girasole e soia), sia convenzionali che biologiche.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Nonostante il non facile andamento economico del settore agricolo, la crisi dei consumi internazionali, il clima instabile e sempre più compromesso - conclude Piersanti - il settore della riproduzione di colture da seme è ancora oggi un comparto con buone potenzialità. La festa assembleare vuol essere anche una testimonianza sulla caratteristica fondamentale della nostra Cooperativa: collettività ed unità, e la capacità di lavorare insieme su obiettivi comuni"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -