Cesena: quattro giorni di festa per San Giovanni

Cesena: quattro giorni di festa per San Giovanni

Cesena: quattro giorni di festa per San Giovanni

A Cesena dal 21 al 24 giugno si terrà "Cesena in Fiera", organizzata da Cesena Fiera dove, fra sacro e profano, si festeggerà San Giovanni e la notte della magia, proseguendo la tradizione dei secoli passati. Il solstizio coincide con la ricorrenza di san Giovanni Battista. Sin dall'antichità a Cesena si univano la celebrazione del Patrono della città e una Fiera che diventava occasione per un grande mercato, che un documento del 1638 definisce "fiera delle vase"


Va sottolineato che la Cattedrale di Cesena è dedicata alla Natività del Battista e che una statua di san Giovanni è collocata nella sua facciata, oltre a precisi riferimenti alla sua vicenda nelle opere all'interno del luogo di culto, la cui costruzione risale alla fine del 1300.


«Quando abbiamo "reinventato" la Fiera di San Giovanni 16 anni fa chiamandola Cesena in Fiera -sottolinea Domenico Scarpellini, Presidente di Cesena Fiera- avevamo ben presente anche l'aspetto devozionale che ne aveva caratterizzato la storia e ritengo di grande importanza che, assieme a molteplici iniziative, come quella di musica corale che si terrà domenica 22 nella chiesa dell'Osservanza, l'appuntamento abbia al suo interno un alto momento di sacralità quale è la Messa solenne del 24 in cui da tempo il Vescovo sceglie di dialogare con i fedeli e la città tutta».


Scarpellini fa riferimento alla Messa che verrà celebrata anche quest'anno martedì 24 giugno alle ore 10 in Cattedrale e alla Omelia di Monsignor Antonio Lanfranchi, Vescovo di Cesena e Sarsina. autentico momento di dialogo con i cittadini.


Per mantenere la "memoria" della Fiera del passato si è organizzata Cesena in Fiera su più giorni con un Grande Mercato (circa 600 espositori, dall'abbigliamento alle auto) e dove la gastronomia ha spazi propri. Nella Mostra Mercato si potranno trovare gustosissimi prodotti tipici fra cui salumi, formaggi e vini di parecchie regioni oltre a quelli locali, oppure ci si potrà deliziare con i piatti di carne o con le ricette della tradizione romagnola che attenderanno i visitatori alle Osterie (punti di ristoro differenziati per specialità) allestite per l'occasione. L'ingresso alla fiera è libero. Fra le "chicche" moderne, ci saranno le Vie della Magia, i fischietti e i tanti intrattenimenti (dal teatro al Luna Park).


Una anticipazione tutta sportiva si avrà sabato 14 giugno, quando alle ore 20 da piazza Americi partirà la corsa podistica notturna di San Giovanni, organizzata in dal 1973 dalla Polisportiva Endas e che dal 1990 è denominata "Cross dei campioni". Quest'anno sulle magliette figura un'opera del pittore Adriano Maraldi che rappresenta una allegoria della storia della corsa a piedi, da quella del soldato greco da Maratona a Sparta a quelle attuali.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -