Cesena: ricettazione di sculture, scoperto giro di oltre 60mila euro

Cesena: ricettazione di sculture, scoperto giro di oltre 60mila euro

Cesena: ricettazione di sculture, scoperto giro di oltre 60mila euro

CESENA - Gli agenti del Commissariato di Polizia di Cesena ha scoperto un giro di ricettazione di opere d'arti per un valore di oltre 60mila euro. L'operazione, che ha portato alla denuncia di un antiquario cesenate di 51 anni e di una napoletana di 54, è iniziata domenica scorsa quando il titolare di una nota fonderia d'arte ha notato esposte alla mostra mercato "C'era una volta Antiquariato" due opere di bronzo (un rinoceronte ed un uomo a cavallo) di sua proprietà.

 

Ma l'espositore ne aveva altre. L'indomani si è presentato in Commissariato per denunciare il fatto. Gli agenti si sono presentati dall'antiquario trovando numerose sculture che non dovevano trovarsi in quel negozio. Il 51enne ha poi confessato di aver ricevuto le opere da una signora napoletana da anni trapiantata nel Cesenate. La signora, a sua volta, si è giustificata spiegando che era stata una ragazza a cederle.

 

Nell'abitazione della donna sono state trovate sculture in gesso ed in bronzo, tra cui anche un cavaliere ed una testa di cavallo. Tali saranno restituiti ai legittimi proprietari. I due personaggi finiti nel mirino della Polizia sono stati denunciati per ricettazione. L'indagine, tuttavia, non finisce qui: resta da scoprire chi sia stato l'autore del furto commesso nella fonderia.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -