Cesena, Sacro Cuore, chiusi anche i locali dell'Avsi. Dipendenti in Comune

Cesena, Sacro Cuore, chiusi anche i locali dell'Avsi. Dipendenti in Comune

Cesena, Sacro Cuore, chiusi anche i locali dell'Avsi. Dipendenti in Comune

CESENA - Nei cantieri del Sacro Cuore il Comune ha disposto la sospensione dell'uso dei locali della Fondazione Avsi, posti al piano terra. I dipendenti si sono recati a Palazzo Albornoz e, dopo essersi piazzati davanti all'ufficio del Sindaco, Paolo Lucchi, sono riusciti a parlare con il primo cittadino ed a trovare una soluzione. Lavoreranno nei locali dell'ex sala della Giunta. Irregolarità edilizie e difformità rispetto al progetto presentato, ecco i motivi.

 

Lavori non ancora completati, nonostante alcuni locali posti al piano terra risultino già utilizzati come uffici, ma soprattutto locali che ancora non hanno ottenuto il collaudo statico e i certificati degli impianti. Per questo la sospensione di utilizzo dei locali di proprietà della Fondazione Avsi, in via Padre Vicinio da Sarsina è stata disposta dal Settore Edilizia Privata del, in seguito all'accertamento di alcune anomalie rispetto a quanto previsto dalla normativa.

 

In particolare, nel corso di un sopralluogo effettuato l'11 febbraio sono state rilevate irregolarità edilizie e difformità rispetto al progetto presentato, per le quali è stato avviato il relativo procedimento sanzionatorio mediante i provvedimenti amministrativi previsti dall'ordinamento.

Commenti (11)

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    @sgurbatt continui a non convincermi, le tue idee mi appaiono leggere come scoregge... riprova dai!

  • Avatar anonimo di sgurbatt
    sgurbatt

    @sam parli tu di concetti???????ma fammi il piaciere come si dice a napoli.....V.E.R.G.O.G.N.A.T.I.

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    @tal grazie per la critica costruttiva, è assai raro trovare persone di dx che frequentano questo sito capaci di mettere insieme 2 concetti. detto questo devo però dirti che la situazione generale della scuola italiana è si, disastrosa, ma qui da noi fortunatamente non ci sono irregolarità gravi. Anzi, ad esempio posso citare la nuova scuola di torre del moro che è stata riconosciuta meritevole di un premio pe rla qualità della struttura e l'eco-compatibilità... certo la "riforma" gelmini renderà ancor più difficile mantenere le scuole a norma, ma questo è un discorso troppo generale. riguardo al punto 2, cerchiamo di non essere ipocriti. Organizzata come profit o no profit la scuola privata religiosa è un grosso business. non è questo il punto, nè tantomeno il problema. il punto è tutto politico e culturale, perchè in quanto PRIVATA, dovrebbe sostenersi con le sue gambe e non con quelle dello stato.

  • Avatar anonimo di tal
    tal

    @ Elena L'enorme lobby di potere di cl?? Ma cosa c'entra cl con un progetto che comprende Fondazione Cassa dei risparmi, Caritas, un'ONG Avsi e una scuola che fino a pochi anni fa era di un ordine religioso? Scusa ma visto che è un'enorme lobby di potere, come mai c'è il cantiere con sequestro e si rischia di chiudere baracca e burattini, di solito le grandi lobby di potere in Italia non fanno questa fine.... @ Sam 1) Ti consiglio di andare a vedere la trasmissione di rai3 di 2 domeniche fa (Presadiretta). Un dirigente di una provincia italiana dichiara che l'80% delle scuola statali e comunali dovrebbero chiudere domattina per mancanza di requisiti di sicurezza o spazi adeguati..., e qui la giustizia cosa sta facendo? La grande lobby di potere è più brava degli altri a farsi sequestrare la scuola? 2) Le scuole "private" nella maggior parte dei casi sono istituzioni no-profit (coop. sociali o altro), come tutte le altre realtà no-profit. Chi manda i figli alla scuola "privata" (il ministro Berlinguer le ha definite paritarie) paga la retta alla scuola e paga le tasse per la scuola statale di cui non usufruisce, il riconoscimento economico dello Stato tiene conto di questo e del fatto che lo Stato risparmia circa 6.000 � a bambino all'anno per ogni bambino che frequenta la scuola "paritaria" (120.000 � all'anno per una classe da 20 alunni). In alternativa lo Stato dovrebbe pagare insegnanti, aule, ausiliari, sicurezza delle strutture, materiale didattico e tutto il resto e come si sa di soldi non ce ne sono. LO STATO CI GUADAGNA un bel po' con le private a discapito delle famiglie che pagano 2 volte....

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    @sgurbatt spiacente ma non mi hai convinto con le tue argomentazioni. Sù, riprova dai!

  • Avatar anonimo di sgurbatt
    sgurbatt

    @ sam da boun sinistroide del c....non sai fare altro che criticare tutto e tutti per non sviscerare le porcate die tuoi compagni.....R.I.D.I.C.O.L.O.

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    @benni giusto qualche considerazione... Per quel che ne so le scuole di Cesena rispettano scrupolosamente le norme di sicurezza. Questo ovviamente deve valere sia per le scuola pubbliche che per quelle private. Le affermazioni che lei fa sul cosiddetto cubo sono molto gravi e andrebbero esposte in procura piuttosto che in un post. Il sacro cuore non è proprio una associazione caritatevole no-profit, la scuola privata è ben remunerata dalle cospicue rette che i genitori pagano... e anche da tutti noi a causa dell'assurdo finanziamento pubblico delle scuole cattoliche!!! Inoltre il recupero immobiliare del complesso, se non erro, comprende anche un grande parcheggio sotterraneo che rientra in una operazione puramente commerciale. Per carità, non c'è nulla di male se un privato intende portare avanti un certo tipo di investimento, ma farlo secondo le regole mi sembra doveroso.

  • Avatar anonimo di benni
    benni

    Giusto, le regole sono uguali per tutti ma allora applichiamo le regole a tutto: parti del Comune di Cesena sarebbero da chiudere perchè mancherebbero dei requisiti di sicurezza, parti dell'ospedale anche, la scuola del cubo (aperta nell'anno scolastico 2008/2009) ha avuto il certificato di abitablità in data 10/02/2010 E in dal 2008 centinaia di ragazzi sono andati a scuola senza le necssarie garanzie di sicurezza. Vorrei sapere nella storia di Cesena quante volte è stata applicata la chiusura di locali non conformi perchè le porte sono spostate di 20 cm dal progetto e perchè l'ascensore per disabili (completamente a norma) è stato adattato allo spazio disponibile ma comunque non ancora utilizzato Ma dove va a finire il bene comune ed il buon senso ? In realtà il potere si esercita attraverso i provvedimenti amministrativi e per ora delle realtà senza scopo di lucro che cercano di dare un sostegno a poveri in Italia e nel mondo vedono a rischio la loro sopravvivenza.

  • Avatar anonimo di Elena
    Elena

    QUesta enorme lobby di potere costituita in città da cl pensa di poter fare tutto quello che gli pare. Per fortuna esiste una magistratura ancora in grado di far rispettare le regole che, ricordo, sono ancora uguali per tutti. E poi quando vengono sgamati hanno pure la faccia tosta di lamentarsi sui giornali. Vergognatevi e fate le cose per bene, secondo le regole, come vanno fatte.

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    @benni sinceramente le verande abusive mi sembrano molto meno gravi... in ogni caso se si sbaglia si paga, verande, scale antincendio, occupazione di suolo pubblico abusiva ecc... questo perchè la giustizia e le leggi sono uguali per tutti, anche se in questo paese molto spesso ce lo fanno dimenticare... da notare l'assoluto silenzio di pdl - lega merd riguardo agli abusi edilizi del sacro cuore... chissà perchè invece in prima fila nel puntare il dito contro "eventuali" abusi nel cambio di destinazione d'uso di un capannone a torre del moro per gli islamici... chissà perchè...

  • Avatar anonimo di benni
    benni

    Ma il Comune di Cesena ha risolto la questione delle verande abusive di oltre 30 locali pubblici ? Mi aspetto da un momento all'altro anche la chiusura di questi locali pubblici che sono completamente abusivi ed adibiti ad attività lucrativa. Il problema nasce dal blocco del cantiere e dall'impossibilità a costruire i garage che non permette di finire i lavori Dove è andato a finire il buon senso e la tutela del bene comune ?Speriamo che l''attività di AVSI in favore dei bambini di Haiti possa proseguire.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -