Cesena: Sacro Cuore, spiegate le motivazioni del mancato dissequestro

Cesena: Sacro Cuore, spiegate le motivazioni del mancato dissequestro

Cesena: Sacro Cuore, spiegate le motivazioni del mancato dissequestro

CESENA - Il tribunale del Riesame di Forlì ha depositato le motivazione per cui non è stato disposto il dissequestro al cantiere esterno dell'area Sacro Cuore. I giudici hanno contestato i muri di sostegno, ancora al sottosuolo con dei tiranti secondo uno schema non conformo alle autorizzazioni costruttive. Inoltre i diaframmi areativi, per dare ossigeno alle rampe d'accesso ai garage, hanno sottolineato i giudici, non avevano avuto una specifica autorizzazione dal Comune.

 

L'eventuale ripresa dei lavori, hanno motivato le toghe, potrebbero vanificare le indagini. Il fascicolo d'inchiesta è stato aperto dal pm Alessandro Mancini: nel registro degli indagati sono finiti otto nomi, tra i quali compaiono anche quelli di due dirigenti ed altrettanti tecnici del Comune.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -