Cesena, San Domenico. Il Pd: "Toni che superano i limiti della decenza"

Cesena, San Domenico. Il Pd: "Toni che superano i limiti della decenza"

CESENA - "Riteniamo che i toni ormai troppo spesso usati da certa opposizione a Cesena abbiamo ampiamente travalicato i limiti di decenza e sensibilità istituzionale". Il gruppo consigliare del Partito democratico a Cesena si schiera a difesa della sua giunta comunale dopo le richieste di dimissioni arrivate dalla Lega Nord per l'assessore Elena Baredi.

 

"Sensibilità istituzionale che avrebbe richiesto un ringraziamento all'assessore Baredi da parte anche della consigliera Celletti - osservano i democratici - innanzitutto per la richiesta di informazioni all'Ufficio Scolastico Regionale fatta nel modo più lineare, pacato, e trasparente possibile; in secondo luogo per essersi attenuta - come conviene a chi ricopre cariche istituzionali - alle risposte ricevute".

 

"Riteniamo che la richiesta di dimissioni sia semplicemente ridicola per una ragione evidente: l'assessore Baredi- spiegano gli esponenti del Pd - ha operato nel rispetto dei ruoli che la sua carica gli attribuisce (e ricordiamoci che una richiesta di chiarimenti su quanto avviene negli istituti scolastici cittadini è assolutamente nei compiti di un assessore alla pubblica istruzione).

Ribadiamo la nostra assoluta fiducia in Elena Baredi, convinti delle sue capacità nell'operare per il bene dell'intero sistema scolastico cittadino".

 

"Prendiamo nettamente le distanze da chi, nel rifiutare il libero svolgimento dei compiti di amministratore - concludono i democratici -, si erge a giudicatore, tacciando di essere forcaiolo e fondamentalista chi ha idee diverse. Ripetiamo, questo altro non è che mancanza di senso delle istituzioni".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -