CESENA - Sanità, al 'Bufalini' nuovo blocco operatorio di neurochirurgia

CESENA - Sanità, al 'Bufalini' nuovo blocco operatorio di neurochirurgia

CESENA - Due nuove sale chirurgiche ad alta tecnologia, un sofisticato sistema video per controllare a distanza tutta l’attività operatoria, nuovi monitor incassati a muro che permettono ai neurochirurghi di esaminare direttamente in sala operatoria le immagini contenute nell'archivio radiologico informatizzato dell'Azienda USL di Cesena riducendo i rischi di importazione batterica. Dopo 13 mesi di lavori sono terminati in questi giorni gli interventi di ristrutturazione del blocco operatorio di Neurochirurgia, diretto dal Dott. Massimo Frattarelli, e le sale operatorie hanno ripreso il normale funzionamento nella sede originaria completamente rinnovata, situata al terzo piano dell’Ospedale Bufalini di Cesena.


Con circa 1500 interventi all’anno (una quota importante pari al 30% viene effettuata in regime di urgenza) per la maggior parte su pazienti residenti al di fuori del territorio cesenate (l’80%), il blocco operatorio di Neurochirurgia è punto di riferimento per tutte le patologie neurochirurgiche e per i casi di traumatologia cranica e vertebrale, tumori, malformazioni vascolari e malattie degenerative e neoplastiche della colonna vertebrale, che afferiscono al Trauma Center del Bufalini da tutta l’Area Vasta Romagna. L’alta specialità che contraddistingue il servizio è motivo di forte attrazione anche per pazienti provenienti da tutte le regioni d’Italia.


“L’intervento – spiega la Dott.ssa Virna Valmori, direttore U.O. Medica di Presidio Ospedaliero - è stato avviato a settembre 2006 per rispondere all’esigenza di ammodernamento del blocco operatorio di Neurochirurgia, in funzione dal 1988”. “Nel corso dei lavori – prosegue Valmori - dall’iniziale intenzione di limitare l’intervento alle sole tre sale operatorie, con previsione di sei mesi di durata dei lavori, si è poi deciso di intervenire sull’intera area occupata dal blocco, con una conseguente durata effettiva dei lavori di oltre un anno e costi d’investimento per 1.514.790,00 euro (iva compresa).


Sia le sale operatorie che l’area di sterilizzazione inclusa nel blocco operatorio sono state sottoposte al completo rifacimento delle finiture edili, dell’impianto elettrico, della rete di alimentazione dell’acqua e degli impianti meccanici (macchine di trattamento d’aria, rete di distribuzione aeraulica, gas medicali) e alla sostituzione dei ricambi aria che garantiscono standard elevatissimi di sterilità ambientale.


Il blocco operatorio di Neurochirurgia oggi conta di due nuove sale operatorie completamente rinnovate, con letti a colonna fissa e piani trasferibili che permettono un facile posizionamento del paziente e la possibilità di cambiamenti di posizione durante l’esecuzione degli interventi (che nei casi più complessi si possono prolungare anche per 8 - 10 ore). E’ disponibile anche un avanzato sistema per il monitoraggio ellettrofisiologico intraoperatorio che controlla contemporaneamente più funzioni cerebrali, dei nervi cranici e periferici e le funzioni del midollo spinale, riducendo nettamente i rischi di complicanze chirurgiche. Anche il sistema di neuronavigazione è stato aggiornato con un nuovo dispositivo hardware e software che consente di localizzare con precisione assoluta la patologia e “guidare” i chirurghi durante l’esecuzione dell’intervento, riducendo l’invasività e la rischiosità delle operazioni. Tutta la tecnologia, insomma, è finalizzata all’ottimizzazione dei risultati in termini di riduzione delle complicanze, migliore esito per il paziente, con una conseguente riduzione dell’invasività e della durata di degenza post-operatoria.


Infine, ma non per importanza, tutte le attrezzature presenti all’interno del blocco chirurgico sono latex free e permetteranno quindi di eseguire interventi anche su pazienti allergici al lattice. Lo strumentario chirurgico utilizzato è quello specialistico monouso che garantisce precisione e sicurezza di sterilità assoluta per singolo paziente.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -