Cesena sbarca al Parlamento europeo

Cesena sbarca al Parlamento europeo

Anche il Comune di Cesena prenderà parte all'evento "Innovation Union - Local Business with ERMIS", un incontro dedicato alle strategie europee per l'innovazione delle piccole e medie imprese, che si terrà mercoledì 1 dicembre 2010 nella sede del Parlamento europeo a Bruxelles e che offrirà l'occasione per presentare il progetto ERMIS, di cui il Comune è partner.

 

"Per il Comune di Cesena approdare a Bruxelles rappresenta un traguardo decisivo - dichiarano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore ai Progetti europei Lia Montalti -. Le piccole e medie imprese sono infatti la spina dorsale dell'economia locale e partecipando a questo meeting e, soprattutto, allo sviluppo del progetto ERMIS, la nostra città farà un passo in avanti nella promozione del rinnovamento imprenditoriale, specialmente per quanto riguarda la salvaguardia dell'ambiente. Per combattere la crisi economica e definire modelli di sviluppo rispettosi dell'ecosistema, l'Amministrazione sta spalancando le porte all'Europa, che con le sue reti di rapporti internazionali offre sostegno finanziario, visibilità e importanti possibilità di confronto".

 

Il convegno si inserisce nell'ambito dell'iniziativa "Innovation Union", una delle strategie chiave messe in campo dall'Europa per stimolare il settore privato e rimuovere gli ostacoli che impediscono alle idee di raggiungere il mercato. Con questi obiettivi l'Unione Europea si propone di diventare anche Unione per l'Innovazione, concentrando i propri interventi in ambiti quali i cambiamenti climatici, la sicurezza dell'approvvigionamento energetico e alimentare, la salute e l'invecchiamento della popolazione.

 

Finanziato dal programma europeo Interreg IVC, il progetto ERMIS mira a definire politiche pubbliche che sappiano supportare le piccole e medie imprese nel loro sforzo di innovazione, senza recare danno all'ambiente. A questo scopo saranno elaborati dei modelli applicabili e trasferibili per favorire il processo di innovazione attraverso la cooperazione tra enti pubblici, associazioni imprenditoriali, centri di ricerca, camere di commercio e policy markers.

 

Il progetto biennale avrà un costo complessivo di 2.152.580 euro, di cui 1.675.357 stanziati dal Fondo europeo per lo Sviluppo regionale. La spesa prevista per Cesena è di 91.200 euro, coperta per il 75% dal contributo europeo e per il 25% dal fondo di rotazione nazionale. Tra i 15 partner del progetto, si contano anche il Cise (Centro per l'Innovazione e lo Sviluppo Economico) della Camera di Commercio di Forlì-Cesena ed altri enti, tra amministrazioni comunali, camere di commercio ed agenzie territoriali per lo sviluppo da Francia, Paesi Bassi, Portogallo, Ungheria, Danimarca, Spagna, Grecia e Romania. A coordinare il partenariato e' la Camera di Commercio della Riviera Francese.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -