Cesena, scattano gli aiuti per i bisognosi per acqua e famiglie numerose

Cesena, scattano gli aiuti per i bisognosi per acqua e famiglie numerose

Cesena, scattano gli aiuti per i bisognosi per acqua e famiglie numerose

CESENA - Fino al 28 febbraio si possono presentare le domande per accedere ad alcune misure economiche che il Comune di Cesena ha destinato al sostegno delle famiglie più bisognose. "Anche quest'anno - sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore alle Politiche per il benessere dei cittadini Simona Benedetti - prosegue l'impegno del Comune a fianco delle famiglie in condizioni di maggiore disagio, che risultano le più colpite dalle conseguenze della crisi in atto".

 

"Per questo, nonostante le difficoltà di bilancio, abbiamo voluto confermare gli stanziamenti destinati alle politiche sociali, nella consapevolezza del momento particolarmente difficile che stiamo attraversando, e con l'impegno di distribuire le risorse disponibili nel modo più equo possibile. Inserendo nel bilancio di previsione 2011 interventi per favorire l'inserimento lavorativo dei giovani e aiuti economici per le famiglie in difficoltà, abbiamo cercato di soccorrere al meglio, in sintonia con quanto indicato dal Presidente Napolitano nel suo discorso di fine anno, chi all'interno della comunità locale si trova nelle condizioni di maggiore difficoltà. E per rendere più efficace l'informazione abbiamo predisposto un opuscolo di facile consultazione che riassume tutte le misure economiche a sostegno delle famiglie. La versione informatica è già consultabile sul sito del Comune".

 

In particolare, dal 10 gennaio al 28 febbraio, vanno inoltrati tre tipi di domanda: quella per ottenere i contributi destinati alle famiglie numerose, quella per accedere alle agevolazioni per il servizio idrico e quella per il bonus teleriscaldamento. Per farlo bisogna rivolgersi ai Caaf abilitati.

Il contributo per le famiglie numerose può essere richiesto dal genitore di un nucleo familiare anagrafico in cui risiedano almeno 4 figli e che abbia un indicatore Isee (Indicatore della situazione economica equivalente) fino a 25mila euro. Per le famiglie di cittadini extracomunitari, il nucleo considerato (compresi i figli minori), al momento della presentazione della domanda, deve essere in regola con le norme che disciplinano il soggiorno in Italia.

 

L'ammontare del contributo viene determinato sulla base del numero dei componenti e del valore Isee: per le famiglie con 4 figli la somma assegnata può andare da un minimo di 280 a un massimo di 1273 euro, per le famiglie con 5 figli va da un minimo di 360 a un massimo di 1636 euro, per le famiglie con 6 o più figli va da un minimo di 550 a un massimo di 2500 euro.

 

Questa misura, avviata dal Comune di Cesena dal dicembre 2008, ha registrato una progressiva crescita delle richieste. Il precedente bando, pubblicato nel dicembre del 2009 ed esteso anche ai Comuni di Sarsina e Mercato Saraceno, ha visto pervenire 107 domande (con un aumento del 21,5% rispetto all'anno precedente, quando le domande erano state 88), per un'erogazione complessiva di 112.356 euro (+ 58.406 euro rispetto all'anno precedente).

 

Anche per accedere alle agevolazioni per il pagamento delle bollette dell'acqua le domande vanno presentate entro il 28 febbraio. Possono farne richiesta le famiglie che usufruiscono del servizio idrico fornito da Hera e che hanno un indicatore Isee fino a 10mila euro. L'ammontare del beneficio verrà determinato sulla base del numero dei componenti il nucleo familiare e del valore Isee, secondo i nuovi criteri introdotti già lo scorso anno. Gli importi dei contributi potranno oscillare da 60 a 109 euro per le famiglie composte da una sola persona; da 125 a 229 euro per famiglie con 2 componenti; da 180 a 328 euro per famiglie con 3 componenti; da 220 a 400 euro per famiglie con 4 o più componenti. Il contributo verrà accreditato da Hera Spa sulla bolletta entro il 2011; l'eventuale somma in esubero rispetto all'importo della bolletta verrà accreditata sul c/c del beneficiario, in caso di domiciliazione bancaria, o erogata tramite assegno circolare. Con il precedente bando sono pervenute 889 domande e sono stati erogati contributi per 229.467 euro.

 

A questa si aggiunge ora il bonus teleriscaldamento. Si tratta di una nuova agevolazione che, grazie ad un accordo appena sottoscritto tra Hera e il Comune di Cesena, vede il riconoscimento alle famiglie economicamente svantaggiate di un bonus a compensazione della spesa per il servizio di teleriscaldamento, da attribuire con le stesse modalità utilizzate per la compensazione della spesa del servizio gas. Per accedere a questa agevolazione la famiglia dovrà avere un Isee (l'attestazione della propria situazione economica) non superiore a 7 mila 500 euro o a 20 mila euro in caso di famiglie con almeno 4 figli a carico.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -