Cesena, scuole dell'infanzia: l'anno scolastico parte con il piede giusto

Cesena, scuole dell'infanzia: l'anno scolastico parte con il piede giusto

Cesena, scuole dell'infanzia: l'anno scolastico parte con il piede giusto

CESENA - L'anno scolastico è alle porte e le scuole dell'infanzia comunali soddisfano le richieste di ammissione senza produrre liste d'attesa. "Il merito - dice il Comune - è soprattutto del personale specializzato dei nidi e delle scuole materne, che ha ripreso servizio l'1 settembre. Il giorno stesso, il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore Maria Elena Baredi hanno incontrato, a Palazzo del Ridotto, insegnanti, ausiliari, operatori e cuochi degli istituti dell'infanzia comunali, e hanno rivolto loro i migliori auguri per il nuovo anno scolastico".

 

La folta squadra dovrà affiancare, a partire dal 10 settembre, un totale di 1081 bambini, di cui 355 di età compresa fra 0 e 3 anni e 726 di età compresa fra 3 e 6 anni.

Tra le neoiscrizioni, che ammontano a 411, si contano 171 immatricolazioni al nido e 240 ammissioni alla scuola materna, mentre i bambini riconfermati sono rispettivamente 184 e 486.

A comunicare queste cifre sono stati proprio il Sindaco Lucchi e l'Assessore Baredi nel corso dell'assemblea.

 

"E' un risultato eccezionale - hanno commentato il Sindaco e l'Assessore - soprattutto se si considera che i nati nel 2007, pronti per il primo anno di scuola materna, sono 893 e che i nuovi iscritti alle scuole materne di Cesena, statali e comunali, sono 765 (l'86% del totale). I bambini non iscritti, invece, sono soltanto 128 (il 14%). Va inoltre sottolineato che, secondo gli obiettivi stabiliti a Lisbona nel 2006, i nidi d'infanzia erano chiamati ad accogliere, entro il 2010, il 33% dei potenziali iscritti (stabiliti in base all'anno di nascita) e che Cesena ha raggiunto una copertura del 35% sin dal 2007. Ciò è stato possibile grazie all'aumento dei posti nei nidi privati e comunali e nonostante l'incremento delle nascite. Si consideri che, a livello nazionale, la media si aggira tuttora intorno al 12%. Tali dati dimostrano che le strutture presenti nel nostro territorio rispondono pienamente alla richiesta proveniente dalle famiglie, nonostante i disastrosi tagli che colpiscono attualmente la scuola pubblica. Nonostante la difficile situazione economica in cui versa il settore dell'istruzione e della formazione, l'Amministrazione comunale continua a tutelare l'offerta scolastica e salvaguardare il delicato compito del personale attivo presso le scuole dell'infanzia. Agli insegnanti, agli ausiliari e agli operatori che ne fanno parte vogliamo esprimere ancora una volta la nostra riconoscenza per la qualità del servizio che si apprestano a svolgere tra i più piccoli. In varie occasioni il loro operato è stato preso come esempio a livello nazionale".

 

I dipendenti delle scuole dell'infanzia comunali sono complessivamente 202, così suddivisi:

nei 7 nidi distribuiti sul territorio cesenate lavorano 54 insegnanti in ruolo, 14 ausiliari e 6 cuochi; nelle 9 scuole materne (due in più rispetto ai nidi), gli insegnanti in ruolo scendono a 40, cui si aggiungono 34 insegnanti incaricati, 21 ausiliari in ruolo, 17 ausiliari incaricati, 25 cuochi in ruolo e un cuoco incaricato.

 

"Alla luce della condizione di precariato che affligge il personale scolastico di ogni ordine e grado - hanno concluso il Sindaco Lucchi e l'Assessore Baredi - l'Amministrazione comunale continuerà a tenere alta l'attenzione sui temi della formazione e dell'istruzione, nella consapevolezza che la scuola è il luogo privilegiato dell'educazione al rispetto delle regole civili, alla convivenza e all'attenzione verso gli altri".

 

Tra le iniziative proposte dall'Assessorato alla Pubblica Istruzione per stimolare il confronto pubblico in questa direzione si annoverano la Settimana della pedagogia, i corsi di formazione per insegnanti, gli eventi per famiglie come il festival "Leggero Elefante", nonché l'attività di supporto teorico e di ricerca del Centro di Documentazione Educativa.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -