Cesena, secondo appuntamento con il ciclo di incontri "Non siamo nati per rifiutare"

Cesena, secondo appuntamento con il ciclo di incontri "Non siamo nati per rifiutare"

CESENA - Imparare i trucchi del mestiere per trasformare in pochi mesi gli scarti di cucina in terriccio fertile, profumato di bosco. A svelarli sarà Federico Valerio, direttore del Dipartimento di chimica ambientale dell'Istituto tumori di Genova che venerdì 13 maggio sarà a Cesena (sala Auser in corso Ubaldo Comandini 7, ore 20.30) per parlare di "Compostaggio domestico e industriale". E' lui il secondo ospite del ciclo di incontri "Non siamo nati per ...rifiutare", promosso dal Miz-Movimento Impatto Zero in collaborazione con il Comune di Cesena, Compostuter, Comitato per l'acqua di Cesena e Comitato Lasciateci l'aria per respirare.  

 

Valerio illustrerà la nuova edizione del suo "Corso di compostaggio domestico", guida realizzata per Italia Nostra (di cui è presidente della sezione di Genova) che spiega come produrre compost di ottima qualità senza l'inconveniente di odori sgradevoli, anche nel balcone di casa.

 

Come ci si dovrebbe comportare con gli scarti organici ? Esattamente come facevano i nostri nonni: lasciarli asciugare nel luogo di produzione e utilizzarli per gli animali e per le piante. Questo significa semplicemente fare il compostaggio domestico. L'acqua evapora, e di acqua è composto oltre il 30% dei rifiuti che produciamo, ciò è equivalente a una riduzione del 30% dei rifiuti alla fonte.

 

Ci sono tanti buoni motivi per dedicare parte del proprio tempo a questa pratica ecologica. Il primo è che  contribuisce  a risolvere il ben noto problema della gestione dei rifiuti: utilizzando una parte di essi per produrre compost, si riduce infatti la quantità che qualcun altro è costretto a gestire per noi con non poche difficoltà e costi ingenti. Il pregio del compost non è tanto la quantità di sostanze nutritive che esso contiene, ma la quantità di humus che rende il terreno soffice, poroso e con una maggiore capacità di trattenere l'acqua.

 

All'incontro parteciperà anche Enrico Piraccini di Romagna Compost, che illustrerà l'impianto di compostaggio situato a San Carlo di Cesena, che permette di produrre energia elettrica trattando i rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata.

 

L'iniziativa vedrà inoltre la partecipazione espositiva del progetto Compostuter per il riciclo creativo e della sezione cesenate del forum italiano dei movimenti per l'acqua, che promuoverà i referendum del 12 e 13 giugno.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -