Cesena, sempre vuota la navetta al Bufalini. Sospesa da martedì

Cesena, sempre vuota la navetta al Bufalini. Sospesa da martedì

Cesena, sempre vuota la navetta al Bufalini. Sospesa da martedì

CESENA - Da lunedì 30 maggio non sarà più attivo il servizio di bus navetta all'interno dell'area dell'ospedale Bufalini. Il provvedimento arriva al termine del periodo di sperimentazione, avviato nel settembre scorso, ed è stato deciso alla luce del basso numero di utenti registrati (appena una decina al giorno, con buona parte delle 30 quotidiane corse effettuate senza passeggeri). Per gli utenti in difficoltà saranno disponibili mezzi gestiti dalle associazioni di volontariato.

 

La decisione è stato ufficializzata nella seduta del Comitato Consultivo Misto dell'Azienda Usl di Cesena (di cui fanno parte rappresentanti delle associazioni di volontariato della città) di mercoledì scorso, alla quale hanno partecipato l'assessore alla Mobilità Maura Miserocchi e l'assessore alle Politiche per il benessere dei cittadini Simona Benedetti in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale di Cesena.

 

Sia l'Assessore Miserocchi che l'Assessore Benedetti hanno garantito la disponibilità ad offrire supporto, anche attraverso il ricorso dei mezzi gestiti dalle associazioni di volontariato, agli utenti con gravi difficoltà a raggiungere autonomamente i vari padiglioni della struttura sanitaria. Allo stesso tempo, i due Assessori hanno ribadito la speciale attenzione che l'Amministrazione Comunale riserva all'area del Bufalini, costantemente monitorata con l'intento di favorirne la massima accessibilità e fruibilità possibile. E proprio in questa direzione va il progetto di riorganizzazione degli spazi e della viabilità intorno al presidio ospedaliero, volto ad assicurare una mobilità più fluida e sicura e offrire ai degenti nuovi spazi per una migliore qualità della loro permanenza.

 

In particolare, verrà rivisto l'assetto del piazzale antistante l'ingresso principale, con la creazione di un'area verde che farà da filtro tra l'ospedale e l'esterno (così come più volte sollecitato proprio dalle associazioni di volontariato), e una nuova viabilità regolata adatta sia alle esigenze di chi ha difficoltà di movimento sia al transito dei bus di linea. Nel corso dello stesso incontro il Comune e l'Ausl (i cui uffici tecnici si stanno occupando della progettazione complessiva) si sono impegnati a inserire nel progetto anche la scala mobile per il collegamento fra il parcheggio di via Morellini e l'entrata principale dell'ospedale e a ricercare i finanziamenti necessari.

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -