Cesena: sgomberata l’ex scuola di Pontecucco

Cesena: sgomberata l’ex scuola di Pontecucco

CESENA - Nelle prime ore della mattinata le forze dell'ordine, dando seguito a un'ordinanza sindacale, hanno eseguito lo sgombero dell'ex scuola di Pontecucco, dove da tempo avevano trovato punto di appoggio i giovani appartenenti al centro sociale Il Confino.

 

Le operazioni  hanno preso il via alle ore 5,45 e hanno visto la partecipazione di Polizia, Carabinieri e Polizia Municipale. Erano presenti anche vigili del fuoco, un'ambulanza con medico e addetti del servizio veterinario (all'interno dell'ex scuola erano ricoverati anche cinque cani). Tutto si è svolto ordinatamente, senza momenti di particolare tensione.

 

Quando è partito lo sgombero, all'interno dell'ex scuola erano presenti 5 persone (4 ragazzi e una ragazza) che in un primo tempo si sono rifugiati sul tetto, ma che poi hanno abbandonato lo stabile senza opporre resistenza.

 

Successivamente, si è provveduto a svuotare il fabbricato dalle strumentazioni e dalle suppellettili di proprietà degli appartenenti al Confino: parte del materiale è stato portato via dagli stessi occupanti, mentre la parte restante è stata inventariata e temporaneamente depositata presso l'autoparco comunale, in attesa che i proprietari si organizzino per sistemarla altrove.

 

Dopo aver liberato completamente l'ex scuola, ora si sta provvedendo per interrompere le utenze e per murare tutti gli accessi, in modo di evitare l'ingresso di estranei.

 

Il provvedimento di sgombero arriva dopo che, nel dicembre 2007, il Comune aveva indirizzato al gruppo Al Confino un'intimazione a lasciare libero l'immobile, vista l'indisponibilità da parte dello stesso gruppo a sottoscrivere un regolare contratto per il suo utilizzo nell'ambito delle normative vigenti per la tutela del patrimonio comunale.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Alla luce di questa situazione, al di fuori di qualsiasi forma di regolamentazione e di controllo - spiega il sindaco Giordano Conti - non abbiamo avuto altra scelta. D'altro canto, l'ex scuola di Pontecucco rientra nell'elenco dei beni comunali destinati a essere venduti per reperire le somme necessarie per realizzare importanti interventi in campo sociale, come la realizzazione di nuovi alloggi di edilizia residenziale pubblica".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -