Cesena, si entra nel mondo delle energie rinnovabili con Agrofer

Cesena, si entra nel mondo delle energie rinnovabili con Agrofer

Cesena, si entra nel mondo delle energie rinnovabili con Agrofer

CESENA - Venerdì primo aprile apre i battenti Agrofer, che quest'anno è concepito come un "percorso" all'interno della "rivoluzione" energetica che proviene dalle FER, ovvero Fonti di Energia Rinnovabili. Agrofer in generale ha presentato un aspetto particolare rivolgendosi anche all'agricoltura e non solo al settore abitativo (cui si deve il 50% del consumo di combustibile) e a quelli della produzione di energie elettrica e termica.

 

Tutto questo mondo viene ospitato ad AGROFER che avrà degli Infopoint per acquisire informazioni di ogni tipo riguardante l'applicazione concreta delle FER (da quale impianto ai costi, dalle imprese ai materiali), inoltre tutta la parte espositiva consentirà di confrontarsi e di avere a disposizione uno dei più vasti show room in cui passare dai materiali alle aziende, dagli artigiani alle ultime novità.

 

Una forte sterzata verso un futuro più ecocompatibile viene dalla scelta che la Regione Emilia Romagna ha fatto e che recentemente ha concretizzato nel Piano energetico 2011-2013 che verrà divulgato ed analizzato nel convegno di venerdì mattina, così che tutti possano comprenderne il valore di forte innovazione che riveste. Il Piano regionale, preso atto della disparità fra i comparti di produzione, dove si è privilegiata l'elettricità sul calore, riserva un ruolo importante alla generazione diffusa del calore e allo sviluppo del biogas, per quanto riguarda le filiere che coinvolgono biomassa agricola, zootecnica ed agroindustriale.

Inoltre un convegno affronterà un'altra importante filiera: quella del pellet (sabato mattina). Forse pochi conoscono che l'Italia consuma oltre 1,2 milioni di tonnellate di Pellet e ne deve importare oltre il 50%.

 

Così come, ad esempio, quanti sanno che un "tetto verde" (giardino pensile o vero e proprio tetto) porta a un forte risparmio energetico, ad incanalare meglio le acque piovane e difende dagli inquinamenti acustici ed elettromagnetico? Ad AGROFER se ne parlerà (venerdì pomeriggio) con alcuni dei più autorevoli progettisti ed architetti. E di fronte all'obbligo che tutti i Paesi della Ue hanno di arrivare al 10% dei combustibili da trazione (fra cui il biometano) derivanti da produzioni agricole, AGROFER imposta il discorso sulla "filiera" del Biogas, anche con un Convegno (venerdì pomeriggio). E alle filiere è dedicata l' "AREA TECNOLOGICA" che conclude il percorso espositivo della rassegna di Cesena. Qui, saranno aperti due punti di informazione e sei aree in cui trovare nello specifico elementi di maggior conoscenza di sei filiere fra cui si possono citare quella dell'Olio (Olio, biodiesel, olio alimentare), del cippato (macchine e uso) dell'Acqua e del Sole, ecc.

 

AGROFER, è la rassegna che vuol dimostrare agli adulti che l'uso delle FER è possibile (ci sonole tecnologia e le imprese capaci) e, allo stesso tempo, vuol coinvolgere i più giovani per formare una coscienza sempre più vicina alla consapevolezza che il futuro delle prossime generazioni può esserci solo con energia ottenuta tramite le fonti rinnovabili (FER).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo sono stati messi in cantiere vari Laboratori didattici (dalla fotosintesi alla costruzione di pile, dalle sculture con materiali riciclati alle tecniche biomimetiche) inoltre per ragazzi e famiglie si terranno sabato pomeriggio la Caccia al tesoro energetica e domenica "Consumabile", gioco a premi per squadre della Regione Emilia Romagna (Laboratori e attività sono gratuiti).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -