Cesena, si parte con la ripavimentazione in via Cesare Battisti

Cesena, si parte con la ripavimentazione in via Cesare Battisti

Cesena, si parte con la ripavimentazione in via Cesare Battisti

CESENA - Al via i lavori di ripristino del manto stradale nel tratto di via Cesare Battisti compreso fra il Ponte Nuovo e l'incrocio con via Rosselli e via Curiel. Il cantiere, affidato alla ditta Sear Costruzioni, sarà operativo da lunedì ed eseguirà i lavori di rifacimento della pavimentazione, andando a le attuali lastre in pietra piacentina e in levocell con il più tradizionale e resistente conglomerato bituminoso, che comunque verrà trattato in superficie.

 

Questo per armonizzarne l'aspetto con le caratteristiche architettoniche assunte dalla strada dopo la riqualificazione del 2006. La conclusione dell'intervento è prevista per il 28 agosto. Per consentire l'esecuzione delle opere, durante tutto il periodo compreso fra il 9 e il 28 agosto sarà vietato il transito (pedoni esclusi) nel tratto di via Battisti interessato dai lavori. Nello stesso periodo, sarà istituito il doppio senso di circolazione in via Orsini, via Anita Garibaldi, via Fratelli Bandiera (nel tratto fra via Battisti e via Cairoli) e in via Don Giovanni Verità, mentre scatterà il divieto di sosta 0-24 in via Anita Garibaldi e in via IX Febbraio nel tratto da via Garibaldi a via IV Novembre lato nord.

 

"Con questo intervento andiamo a risolvere una situazione molto critica e che ormai non era più sostenibile - sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi -. Inevitabilmente, la presenza del cantiere provocherà alcuni disagi e abbiamo previsto di realizzare i lavori in agosto proprio per ridurne al minimo l'impatto per residenti, gli operatori commerciali e tutti i cittadini. Abbiamo fatto una scelta drastica, decidendo di intervenire in modo radicale sulla pavimentazione, e ci rendiamo conto che questo può prestare il fianco a polemiche. Ma il nostro compito di amministratori è di affrontare i problemi quando si presentano, ascoltando i cittadini e alla fine compiere le scelte più adeguate nell'interesse collettivo, assicurando comunque sempre (come abbiamo fatto in questo caso) la massima informazione".

 

"Quello che conta è che, al termine di questi lavori, la città e le imprese avranno a disposizione un viale pienamente recuperato nella sua funzione di ingresso prezioso alla città - hanno evidenziato Lucchi e Miserocchi -. E ci sentiamo anche di tranquillizzare quelli che si chiedono chi pagherà alla fine per i maggiori costi di questo intervento. Nel momento in cui avremo l'esito delle indagini svolte per stabilire le cause del deterioramento, ribadiamo che se emergeranno responsabilità, l'Amministrazione si attiverà immediatamente per rivalersi dei danni subiti".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -