Cesena, situazione Sapro. Interpellanza del PdL

Cesena, situazione Sapro. Interpellanza del PdL

CESENA - "Con due recenti delibere la Giunta ha approvato la concessione di alcune garanzie, tramite lettere di patronage*, a favore di Sapro spa - la società per lo sviluppo delle attività produttive della Provincia di Forlì-Cesena, i cui principali azionisti sono il Comune di Cesena ed il Comune di Forlì (entrambi con una quota del 33%). A nostro parere l'attività di Sapro è stata piuttosto inutile nel territorio cesenate, inoltre negli ultimi anni la società è uscita in parte dalla propria mission dedicandosi al settore residenziale oltre a quello produttivo".

 

Lo dichiarano i consiglieri comunali appartenenti al Popolo della Libertà di Cesena sulla situazione finanziaria di Sapro Spa, per la quale è stata presentata un'interpellanza al sindaco Lucchi.

 

"Com'è noto e come risulta anche da una recente relazione del rappresentante del Comune di Cesena - dicono i consiglieri del PdL - questa società sta vivendo una situazione non facile dal punto di vista finanziario a causa delle difficoltà a vendere le aree e gli immobili acquisiti nel corso degli anni. Le garanzie concesse dal nostro Comune e dagli altri soci di S.a.pro sono relative a tre finanziamenti bancari: Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna S.p.A. sede di Forlì, Corso della Repubblica n.14, per un importo di € 2.000.000,00 e scadenza prevista al 30/06/2010; Banca Popolare dell'Emilia Romagna, sede di Forlì, Corso della Repubblica n.41, per un importo di € 2.800.000,00 e scadenza prevista al 30/06/2010; Cassa di Risparmio di Cesena, sede di Cesena, Corso Garibaldi n.18, per un importo di €2.000.000,00 e scadenza prevista al 30/06/2010; per un importo garantito in totale di euro 6.800.000,00 e scadenza al 30/06/2010"

 

"Venuti a conoscenza di ciò - conclude il PDL - abbiamo presentato un'interpellanza al Sindaco Paolo Lucchi per chiarire quante e quali siano le garanzie in essere a favore di S.a.pro e delle altre società partecipate del Comune di Cesena. Chiediamo inoltre chiarimenti in merito alla situazione economica e finanziaria di S.a.pro, in quanto un eventuale inadempimento della società potrebbe compromettere la tenuta del bilancio comunale. Ci sembra opportuno approfondire la questione in un'apposita seduta della Prima Commissione, anche per conoscere lo stato di attuazione del processo di ristrutturazione societaria e le prospettive future"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -