Cesena, spacciava cocaina. Torna in manette a distanza di otto mesi

Cesena, spacciava cocaina. Torna in manette a distanza di otto mesi

Cesena, spacciava cocaina. Torna in manette a distanza di otto mesi

CESENA - La cocaina la teneva nascosta in un mattone forato, occultato nel giardino di casa. Ma l'escamotage non gli è servito per evitare l'arresto. E' così ad otto mesi di distanza dall'ultimo è tornato nuovamente in manette. Un giovane albanese di 26 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Polizia di Cesena con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ora si trovava in carcere a Forlì a disposizione del pm Marco Forte.

 

L'extracomunitario, conosciuto tra i tossicodipendenti come "l'Albanese", era da tempo nel mirino delle forze dell'ordine. Dopo un lungo servizio di pedinamento, gli agenti hanno deciso sabato di effettuare la perquisizione domiciliare. E nel giardino è spuntato il mattone contenente la droga. Oltre ai 30 grammi di ‘neve' sono stati sequestrati anche un bilancino di precisione e 100 euro ritenuti provento dell'attività di spaccio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -