Cesena, tariffe agevolate per le famiglie che devono allacciarsi al depuratore

Cesena, tariffe agevolate per le famiglie che devono allacciarsi al depuratore

Cesena, tariffe agevolate per le famiglie che devono allacciarsi al depuratore

CESENA - Comune di Cesena, istituti di credito, ordini professionali e associazioni di categoria si alleano per venire incontro alle famiglie che devono sostenere spese per adeguare il loro sistema fognario. A questo scopo martedì, in Comune, è stato firmato un protocollo d'intesa per la concessione di finanziamenti agevolati ai cittadini che devono effettuare le opere necessarie per sistemare gli scarichi fognari secondo le normative vigenti.

 

All'accordo hanno aderito, oltre al Comune di Cesena, la Cassa di Risparmio di Cesena e la Banca Popolare dell'Emilia - Romagna, Cna e Confartigianato e gli Ordini degli Ingegneri, degli Architetti e dei Geometri della Provincia di Forlì-Cesena.

 

 "Le attuali norme, derivanti dall'applicazione di direttive europee, oltre che dalla nostra volontà di rispettare l'ambiente, -spiegano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi - stabiliscono il dovere di allacciarsi al depuratore per tutti coloro che vivono in zone dove è stata realizzata la rete delle fogne nere. In questi mesi il Comune di Cesena sta completando il controllo degli allacciamenti e chi non risulta in regola viene invitato ad adeguarsi al più presto. Siamo però consapevoli che per molti non è facile, specialmente in questo periodo di crisi, affrontare una spesa che può essere di varie migliaia di euro. E proprio perché non vogliamo che le famiglie si trovino in difficoltà per adempiere a questo obbligo, abbiamo voluto cercare un sistema di sostegno, che le aiuti a sostenere i costi necessari senza traumi. In questo abbiamo trovato la collaborazione della Cassa di Risparmio di Cesena e della Banca Popolare, che mettono a disposizione condizioni di finanziamento agevolate, e delle associazioni di categoria e degli ordini professionali, che hanno convenuto di fissare tariffe specifiche e ribassate per le prestazioni professionali dei loro iscritti. Un impegno comune che permetterà di offrire un aiuto concreto".

 

Entrando nel dettaglio, il protocollo prevede che possano presentare domanda di finanziamento tutti i residenti o proprietari che devono affrontare i lavori per adeguare gli scarichi fognari di un immobile già esistente (sono escluse le ristrutturazioni e le nuove costruzioni). Potranno essere finanziate somme fino a 30mila euro. Il tasso di rimborso sarà pari all'Euribor 6 mesi arrotondato allo 0,10 superiore senza spread aggiuntivo né spese bancarie (tranne quelle di legge) e per un periodo massimo di 7 anni, senza possibilità di preammortamento. In questo momento il tasso di riferimento è circa l'1%.

 

Dal canto loro, gli ordini professionali si impegnano, per conto dei tecnici che aderiranno al protocollo e che potranno asseverare la documentazione necessaria per la domanda di finanziamento, a stabilire tariffe specifiche.

Il testo del protocollo è stato trasmesso anche agli altri Comuni del circondario, nel caso volessero seguire lo stesso percorso per affrontare questo tema.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -