Cesena: tempi d’attesa, un “percorso di garanzia” per le visite specialistiche

Cesena: tempi d’attesa, un “percorso di garanzia” per le visite specialistiche

Cesena: tempi d’attesa, un “percorso di garanzia” per le visite specialistiche

L'Ausl di Cesena ha dato il via in forma sperimentale ad un "percorso di garanzia" da offrire ai residenti, nel caso di superamento dei tempi d'attesa stabiliti dalla normativa, per alcune tipologie di visite specialistiche. Il nuovo percorso, promosso nell'ambito del programma aziendale per il contenimento dei tempi di attesa, riguarda al momento cinque prestazioni di prima visita ordinaria: cardiologica, dermatologica, otorinolaringoiatrica, urologica e oculistica.

 

In sostanza, nel caso in cui nessuna sede erogatrice dell'Azienda USL di Cesena sia in grado di garantire i tempi massimi di attesa per usufruire della prestazione richiesta, il cittadino può accedere a una delle tre strutture private accreditate (Malatesta Novello, San Lorenzino e Poliambulatorio Terme S. Agnese) individuate dall'Ausl per ottenere le medesime nei tempi previsti dalla normativa (30 giorni).

 

 

Come si autorizza il "percorso di garanzia"

Il percorso è attivabile esclusivamente presentandosi agli sportelli del Centro Unico di Prenotazione (CUP) delle strutture pubbliche aziendali. Al momento della prenotazione della visita, nel caso di superamento dei tempi d'attesa per le visite sopra riportate, l'operatore addetto offre al cittadino la possibilità di attivare il percorso di garanzia, cioè l'opportunità di rivolgersi a una delle tre strutture private accreditate, che eroga quella tipologia di prestazione.

 

Nel caso il cittadino accetti il "percorso di garanzia", al momento della richiesta ritirerà un foglio di autorizzazione simile al consueto foglio di prenotazione, nel quale è descritta la struttura prescelta e le rispettive modalità di prenotazione.

 

 

Inoltre, ai cittadini che a far data da marzo si trovano già in possesso di una prenotazione per le suddette prestazioni, ma con tempi d'attesa superiori a quelli standard, sarà consentito, per un arco di tempo di 30 giorni, cioè fino al 31 marzo, e su richiesta dello stesso cittadino, di poter usufruire delle medesime condizioni, previo passaggio al Centro Unico di Prenotazione delle strutture pubbliche aziendali per il ritiro del modulo di autorizzazione.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il cittadino, ricevuto il modulo di autorizzazione dallo sportello CUP potrà prenotare non oltre i 3 giorni lavorativi successivi presso la struttura privata prescelta.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -