Cesena, tempi duri per gli 'accattoni': ampliate le aree di divieto

Cesena, tempi duri per gli 'accattoni': ampliate le aree di divieto

Cesena, tempi duri per gli 'accattoni': ampliate le aree di divieto

CESENA - Più tutela per i cittadini di Cesena, ma anche per chi, suo malgrado, è costretto a mendicare: è questo lo spirito della nuova ordinanza con la quale si amplia il divieto di accattonaggio in vigore a Cesena dalla primavera scorsa. L'accattonaggio, inizialmente proibito negli incroci delle strade, da oggi sarà vietato anche nei mercati e nelle fiere che si tengono su aree pubbliche, vicino a chiese e cimiteri, in stazione, nei parcheggi e nei centri commerciali.

 

Un fenomeno che, purtroppo, assume contorni sempre più preoccupanti, non solo perché in molti casi si accompagna a comportamenti petulanti e fastidiosi nei confronti dei cittadini, ma perché dietro di esso spesso si nascondono  forme di sfruttamento dei minori, e non solo da parte dei loro famigliari, ma talora anche da parte di organizzazioni criminali, che gestiscono l'elemosina come business economico. Non a caso c'è chi, riferendosi a questo fenomeno parla di ‘nuova schiavitù'.

 

Da qui la decisione di ampliare le misure per arginare l'accattonaggio, mirando sia a salvaguardare la tranquillità dei cittadini, sia a bloccare  - per quanto è possibile - lo sfruttamento dei soggetti deboli costretti a questo tipo di attività.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -