CESENA - Tenta di rubare in un bar, ad accoglierlo i carabinieri

CESENA - Tenta di rubare in un bar, ad accoglierlo i carabinieri

CESENA – Faceva parte di una banda dedita agli assalti in bar, farmacie e negozi nel milanese, ma che recentemente aveva focalizzato le sue attenzioni nel cesenate e nel meldolese. Sulle sue tracce vi erano i Carabinieri della Compagnia di Cesena che, al termine di una complessa indagine e numerosi appostamenti, l’hanno colto nel sacco mentre stava per compiere un furto in un bar di via Cervese. In manette è finito un rumeno di 29 anni, Costantin Volintiru.


Il giovane è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Le indagini degli uomini dell’Arma sono scattate dopo la denunce sporte da numerosi cittadini derubati. Ad illustrare il lavoro dei militari, consistito nell’acquisizione di immagini dalle telecamere di videosorveglianza e di una serie di controlli notturni, ci hanno pensato il maggiore Andrea De Felice ed il tenente Roland Peluso in una conferenza stampa.


Nel mirino dei Carabinieri è finita un’automobile, riconducile a cittadini rumeni con precedenti specifici a Milano. Questa è stata più volte passare dal Bar del Casello in via Cervese a Villachiaviche. Per gli uomini dell’Arma era l’occasione di cogliere i presunti ladri con le mani nel sacco. Così è stata chiesta la disponibilità al proprietario dell’esercizio di far trascorrere a cinque Carabinieri la notte all’interno del bar.


Il fiuto degli investigatori non ha tradito. Nella notte tra lunedì e martedì, attorno alle 3, con tanto di piede di porco, si è presentato Costantin Volintiru assieme ad un complice. Dopo aver tentato inutilmente di scardinare una grata in metallo posta sua finestra del retro, ha deciso di spaccare la vetrata principale per entrare dentro il bar.


Una volta dentro, ha cercato di forzare una macchinetta cambia soldi con all’interno 2.500 euro, ma ad attenderlo vi erano i cinque militari appostati, che sono passati all’azione. Dopo una colluttazione, il rumeno è stato bloccato. Il complice, invece, che fungeva da palo, è riuscito a darsela a gambe, facendo perdere le proprie tracce. Volintiru ora si trova detenuto presso il carcere di Forlì a disposizione della magistratura.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -