CESENA - Tfr, lunedì sera Cna incontra gli imprenditori

CESENA - Tfr, lunedì sera Cna incontra gli imprenditori

CESENA - “TFR e previdenza integrativa, quale riforma?” è il tema dell’incontro che si terrà Lunedì 5 febbraio 2007 alle 20.30 a Cesena, presso la sala Einaudi della Banca Popolare dell’Emilia - Romagna, in corso Sozzi (ingresso da galleria Einaudi n. 6).


I lavori, presieduti dal Presidente della CNA di Cesena Sanzio Bissoni, saranno introdotti da Silvia Severi, Consulente Provinciale CNA Contrattualistica; le conclusioni sono state affidate ad Enrico Amadei, Responsabile del Dipartimento Relazioni Sindacali CNA Nazionale.

“Scopo dell’incontro promosso dalla nostra Associazione – dichiara Sanzio Bissoni - è quello di dare un’informazione puntuale alle imprese relativamente ai provvedimenti sulla destinazione del TFR e sull’avvio della previdenza integrativa, recentemente approvati dal Governo. Nelle prossime settimane, sia le aziende che i lavoratori si troveranno di fronte ad adempimenti e scelte di varia natura, anche a seconda del numero dei dipendenti in forza all’azienda (fino a 49 addetti oppure oltre quella soglia). Entro il 30 giugno vanno fatte scelte che cambieranno significativamente la situazione attuale. E’, quindi, molto importante muoversi all’interno di un quadro di riferimento chiaro, per questo ritengo che sia estremamente importante partecipare all’incontro che abbiamo promosso”.


“La scelta sulla destinazione del TFR che maturerà d’ora in avanti – aggiunge Roberto Sanulli, Responsabile di CNA Cesena – avrà ripercussioni sulla liquidità aziendale. Infatti, gli imprenditori sono abituati ad utilizzare il TFR accantonato per autofinanziare la propria attività e gli investimenti, un problema di non poco conto a cui va posto rimedio con l’introduzione di meccanismi di compensazione per attenuare i costi derivanti dalla minore liquidità. Diventa, quindi, molto importante avviare il confronto con il sistema creditizio per rafforzare il ruolo che possono svolgere le cooperative di garanzia, per favorire l’accesso al credito a condizioni agevolate. Come CNA, mettiamo a disposizione degli associati i nostri consulenti per verificare tutti i possibili interventi da adottare per attenuare l’impatto sulla gestione aziendale. In particolare, voglio ricordare l’insostituibile funzione che ha Fidimpresa, il nostro consorzio fidi, attraverso il quale le aziende associate possono ottenere specifiche garanzie nei confronti delle Banche, particolarmente importanti nei momenti di stretta creditizia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’incontro è aperto alla partecipazione degli imprenditori interessati, nell’occasione gli intervenuti potranno porre domande e quesiti ai relatori.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -