Cesena: transessuale gli ruba l'identità, cameriere finisce nei guai

Cesena: transessuale gli ruba l'identità, cameriere finisce nei guai

CESENA - E' finito nei guai per colpa di un viados che gli ha rubato l'identità. Un cameriere di nazionalità brasiliana, Leandro Alberto Pires De Sousa, è finito in tribunale per non aver lasciato l'Italia. In realtà il provvedimento riguardava un transessuale che, sprovvisto di documenti, nel corso di un controllo eseguito dalla Polizia a Rimini nel 2005, aveva detto di chiamarsi Leandro Alberto Pires De Sousa.

 

Nel corso del processo l'avvocato Fabrizio Briganti, che difende l'incolpevole imputato, ha presentato al giudice del tribunale di Cesena Barbara De Virgiliis, le foto segnaletiche del transessuale. La difesa ha chiesto l'annullamento delle accuse. Prossima udienza il 2 luglio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -