Cesena: tre scuole vincono concorso "Ricerchiamoci sull'autobus" promosso da Atr

Cesena: tre scuole vincono concorso "Ricerchiamoci sull'autobus" promosso da Atr

Sono di Cesena tre delle sei scuole che hanno vinto il concorso "Ricerchiamoci sul bus", promosso da Atr Agenzia per la Mobilità per l'anno scolastico 2009-2010 e imperniato sui corretti comportamenti da seguire nell'utilizzo dei bus scolastici e di linea. L'iniziativa ha coinvolto tutte le scuole primarie, secondarie di I grado e secondarie di II grado della provincia di Forlì-Cesena: agli scolari e agli studenti è stato chiesto di produrre materiale comunicativo che inviti gli altri ragazzi e cittadinanza a usufruire nel miglior modo dei mezzi pubblici. Tre le sezioni di concorso, per ognuna delle quali sono stati assegnati due primi premi. E in ognuna di esse si è imposta una scuola cesenate. Fra i più piccoli  ha vinto la Scuola Primaria Pascoli San Vittore di Cesena (ex aequo con la Primaria Alighieri di Forlì). Per le medie sul gradino più alto sono saliti i ragazzi della scuola secondaria di 1° grado Via Pascoli di Cesena, pari merito con i ‘colleghi' della secondaria di 1° grado di Sarsina. Infine, per le superiori si sono imposti gli studenti dell'Istituto Versari insieme agli allievi dell'Itc Agnelli di Cesenatico.

 

A ogni scuola vincitrice è stato assegnato un premio di 500 euro. Questa mattina, nella Sala del Consiglio Comunale si è svolta la cerimonia di premiazione alla presenza del Sindaco Paolo Lucchi, dell'assessore alla Mobilità Maura Miserocchi e il vicepresidente di Atr Pierluigi Bazzocchi.

Nel corso dell'incontro sono stati presentati i lavori vincenti.

 

I bambini della 1 A di San Vittore hanno srotolato il loro allegro ‘cartellone - bus' lungo quasi due metri, pieno di poesia e colore. Più articolato l'impegno dei ragazzi della sezione B della scuola media di via Pascoli, che hanno presentato disegni, un racconto breve ed un cd contenente addirittura due video e un poster digitale per ricordare ai loro coetanei che l'autobus è un bene che appartiene a tutti ed è per questo che non deve essere rovinato ma utilizzato come luogo nel quale è bello viaggiare e ritrovarsi.

Un video costruito come un vecchio film muto, con accompagnamento musicale e didascalie, è il frutto dei ragazzi della 2 A di Sarsina, che hanno così raccontato quali sono i comportamenti corretti da seguire in autobus.

 

Infine, l'Istituto Versari ha messo in campo le capacità grafiche delle classi 4Agr e 5Agr realizzando una serie di 10 tavole, che costituiscono nel complesso una vera campagna pubblicitaria per non danneggiare i mezzi pubblici, mentre i ragazzi delle classi 1Amo, 1Agr, 1Bgr, 1Dss hanno riflettuto sul fatto che se i bus sono accoglienti è più piacevole anche il tempo che si trascorre a bordo e si sono posti l'obiettivo di vestire e decorare gli autobus per rendere migliore il viaggio.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -