Cesena: trova l'amico morto in casa, ad ucciderlo la tubercolosi

Cesena: trova l'amico morto in casa, ad ucciderlo la tubercolosi

Cesena: trova l'amico morto in casa, ad ucciderlo la tubercolosi

CESENA - Ucciso dalla tubercolosi. La vittima è un tunisino di 44 anni, in Italia senza un regolare permesso di soggiorno. L'uomo, che aveva nascosto la sua vera identità con vari ‘alias' che gli avevano consentito di eludere l'espulsione, è stato trovato morto, appoggiato sul tavolo della cucina, dall'amico che l'aveva ospitato. L'episodio si è consumato lunedì notte a Cesena in un'abitazione di via Cesare Balbo. Sul posto Scientifica e Volanti della Polizia.

 

A chiedere l'intervento del ‘113' è stato il padrone di casa, un tunisino in regola con il permesso di soggiorno. Attraverso le impronte digitali si è risaliti alla vera identità della vittima: Kebri Rachi Ben Amara, 41 anni. Gli inquirenti hanno scoperto attraverso gli accertamenti effettuati all'ospedale "Maurizio Bufalini" che l'extracomunitario soffriva di tubercolosi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -