Cesena, turismo in crescita, tornano in visita gli stranieri

Cesena, turismo in crescita, tornano in visita gli stranieri

Cesena, turismo in crescita, tornano in visita gli stranieri

Dati in crescita nel 2010 per il turismo a Cesena. Da gennaio a ottobre il numero degli arrivi ha registrato un incremento del 4% rispetto allo stesso periodo del 2009, mentre nel solo mese di ottobre le presenze sono aumentate del 3% circa, andando a rafforzare l'incremento dello 0,41% dei nove mesi precedenti. Si tratta di un risultato molto significativo, perché va a migliorare il già buon andamento del 2009, anno particolarmente favorevole nel quale le presenze aumentarono di più di 10 punti in percentuale e gli arrivi di 7.

 

In numeri assoluti le presenze del 2009 furono 132.000 e gli arrivi poco meno di 74.000. La tendenza positiva del 2010 è confermata anche dal recupero di arrivi e presenze di stranieri (circa +10%), a differenza del 2009, quando si era registrata una flessione del 5%. Queste e altre cifre saranno al centro dei lavori di un incontro che si terrà martedì prossimo 30 novembre, alle 17, nella Sala Lignea della Biblioteca Malatestiana.

 

Non si parlerà solo di numeri, ma saranno proposte anche valutazioni sui risultati della scelta del comune di Cesena di aprirsi ad un'offerta turistica integrata con altri 11 comuni del suo Comprensorio o di territori limitrofi, come Bertinoro e Forlimpopoli. I lavori saranno aperti da un intervento del sindaco di Cesena Paolo Lucchi che ha voluto conservare per sé la delega al turismo per sottolineare la particolare importanza che l' Amministrazione comunale cesenate attribuisce a questo comparto economico. Seguirà l' intervento di Pier Luigi Bazzocchi, responsabile del settore Turismo del Comune di Cesena, che illustrerà i dati statistici ufficiali ma si soffermerà anche sui risultati raggiunti in termini di contatti dagli uffici turistici cesenati (piazza del Popolo e all'uscita della A14, gestito insieme a Cesenatico e Cervia) e sugli esiti delle iniziative di promozione turistica avviate nel corso delle ultime stagioni.

 

In scaletta anche gli interventi dei sindaci di Bagno di Romagna Lorenzo Spignoli e di Cesenatico Nivardo Panzavolta che affronteranno il tema della collaborazione, in un'offerta intergrata, fra turismi tematicamente diversi, ma fondamentali per l'economia del nostro territorio, come quello balneare e quello termale, e turismi emergenti come quelli legati al ricco patrimonio artistico, ambientale ed enogastronomico dell'entroterra. La conclusione dei lavori sarà affidata ad Andrea Babbi, amministratore delegato di APT servizi della regione Emilia-Romagna.

 

"I dati che mensilmente ci giungono dalla Provincia - afferma il sindaco di Cesena Paolo Lucchi - confermano la validità della nostra scelta di puntare sul comparto turistico come a una nuova e significativa occasione di sviluppo economico per il nostro territorio. Ed è importante sottolineare che i risultati raggiunti sono frutto dell'impegno congiunto di Amministrazione Comunale, associazioni d'impresa e operatori turistici. In particolare, si è dimostrata centrata la scelta di puntare sulle domeniche autunnali attraverso la messa a punto di un programma di iniziative culturali legate alla promozione del centro storico, e poi su alcuni grandi eventi di qualità, come la Notte per la Cultura e il Festival del Cibo di strada, senza dimenticare la capacità di accogliere adeguatamente anche eventi di rilievo promossi da altri, come è capitato per la Woodstock 5 Stelle di Beppe Grillo. Questo incontro sarà l'occasione per soffermarci a pensare insieme al futuro che non potrà che essere quello di una ancora più intensa collaborazione con le istituzioni regionali e provinciali che sono preposte alla materia turistica. Per quel che riguarda Cesena il primo passo sarà l'affidamento per l'incarico della redazione di un Piano di Marketing turistico che dovrà mettere a sistema quanto fatto fin ora e suggerire nuove strategie"

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -