Cesena, ubriachi si lanciano con l'auto dentro a un bar. Tentato omicidio

Cesena, ubriachi si lanciano con l'auto dentro a un bar. Tentato omicidio

Cesena, ubriachi si lanciano con l'auto dentro a un bar. Tentato omicidio

Due persone sono finite all'ospedale, la vetrina del bar è stata infranta con l'auto. Questo è l'ennesimo episodio di violenza caratterizzata da abuso di alcol. Tre operai tunisini sono finiti in manette, ieri notte, dopo l'una. La scena si è svolta al caffè Elite, di viale Marconi. Dopo avere chiesto da bere e di giocare a biliardino, di fronte ad un no, i malviventi, già ubriachi, hanno aggredito tre clienti albanesi del bar, spruzzandoli in viso con spray al peperoncino, poi si sono lanciati con l'auto dentro al locale.

 

I tre erano entrati per chiedere alcolici, già evidentemente ubriachi. Il proprietario ha spiegato che non poteva dargli da bere. Poi volevano giocare a biliardino, ma la sala era già chiusa. All'interno del locale c'erano il proprietario con la moglie e cinque clienti, dei quali due donne. Dopo avere aggredito i tre clienti albanesi, prima a pugni poi con uno spray urticante, mandandone due all'ospedale, non paghi hanno iniziato a lanciare tavolini e sedie contro la vetrata. Poi sono saliti sulla Punto blu con la quale erano arrivati e si sono lanciati per ben due volte contro la vetrata, entrando nel locale, dopo averla spaccata.

 

Chi era all'interno si era fortunatamente barricato nei bagni. All'arrivo dei Carabienieri di Cesena, i tre sono stati fermati. Sul posto anche l'ambulanza. Sami Alimi, 29 anni e Youssef Hamr Ouni, 27, sono stati arrestati per resistenza aggravata, lesioni personali, rissa, violazione di domicilio e danni aggravati. Per Mohamed Heidi Alimi, 33 anni, si aggiunge l'accusa di guida in stato di ebbrezza, utilizzo di agenti chimici e tentato omicidio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -