Cesena, uccide 35enne in raptus di follia. Arrestato tunisino

Cesena, uccide 35enne in raptus di follia. Arrestato tunisino

Un raptus di follia. Coltello alla mano ha cercato di introdursi nell’abitazione del vicino di casa, accoltellandolo al ventre. A perdere la vita è stato il 35enne Mirco Mariotti. La tragedia si è consumata nella nottata tra martedì e mercoledì in un appartamento di Cesena, nella zona dell’Ippodromo, dove l’uomo viveva assieme alla moglie e alla figlioletta. La Polizia del locale Commissariato ha arrestato un artigiano tunisino di 32 anni, bloccato da un coinquilino.


L’episodio è accaduto nel cuore della notte, tra le 4 e le 5. Secondo una prima ricostruzione effettuata dagli agenti del 113, l’omicida, Raouf Chaanbi, che abitava nella casa di fianco a quella della vittima, avrebbe agito in un raptus di follia, dovuta ad una depressione che lo aveva colpito da qualche tempo. Il tunisino avrebbe tentato di introdursi nell’abitazione del ravennate Mariotti, residente in via Arenacci 89, ma è stato scoperto dal 35enne che si stava preparando per recarsi al lavoro. A questo punto dalla mano dello straniero è partito un fendente che ha colpito Mariotti al ventre, uccidendolo.


A disarmare l’extracomunitario sarebbe stato un connazionale ospite a casa del 32enne da martedì sera, che poi ha avvertito le forze dell’ordine. L’uomo, dopo esser stato arrestato, è stato portato al Commissariato di Polizia di Cesena. Qui è stato ascoltato per almeno tre ore dal magistrato Monica Galassi. Ora si trova detenuto presso la casa circondariale di Forlì con l’accusa di omicidio volontario. A quanto pare il 32enne conosceva di vista la famiglia della vittima, e secondo gli inquirenti, non c'erano mai stati screzi tra loro.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -