Cesena, un ispirato Vittorio Franceschi apre la Ricerca al Bonci

Cesena, un ispirato Vittorio Franceschi apre la Ricerca al Bonci

CESENA - Si apre domenica  (ore 21) la Stagione di Ricerca al Teatro Bonci di Cesena: prodotto dal Teatro Stabile di Genova, A corpo morto è l'ultimo lavoro di un ispirato Vittorio Franceschi, autore/attore già pluripremiato e Premio della Critica 2009, per l'occasione diretto da Marco Sciaccaluga. L'artista svizzero Werner Strub, il più apprezzato "mascheraio" del teatro occidentale, collaboratore prediletto da Benno Besson, ha realizzato per l'attore delle sorprendenti maschere di lattice che gli permettono di cambiare identità, calandosi nei diversi personaggi del monologo: nascono così cinque riflessioni sull'esistenza, cinque ultimi omaggi fatti a una persona cara da esseri umani in tutto appartenenti a una realtà quotidiana.

 

In scena si parla con leggerezza e con affettuosa partecipazione del dolore universale di fronte alla morte, testimoniando la fatica di chi resta ma anche la gioia della vita. Franceschi traccia con grazia ritratti malinconici e spiritosi, riempiendo gli inquietanti volti delle maschere di sentimenti concreti come l'amore e il dolore. E, attraverso il filtro della morte, getta uno sguardo feroce sulla vita e sul nostro tempo. Come nella vita, si piange e si ride, in compagnia di una sorta di "collezionista" di esperienze umane, che compie un estremo esorcismo dell'ultimo mistero dell'umanità.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -