Cesena, una notte intera dedicata al cinema

Cesena, una notte intera dedicata al cinema

Cesena, una notte intera dedicata al cinema

CESENA - Una festa nella festa, per condividere l'emozione del cinema sotto le stelle. Venerdì 8 luglio Cesena si apre con le sue piazze, le sue corti e i suoi chiostri e si trasforma in un'arena diffusa, pronta a un'offerta di cinema in tutte le sue declinazioni. In città arriva infatti la Notte del Cinema, una lunga notte dedicata alla cinematografia di ieri e di oggi che rappresenta l'evento più ricco all'interno della programmazione di Piazze di Cinema, la rassegna in programma a Cesena fino al 16 luglio.

 

Per un'intera serata ci saranno proiezioni in contemporanea nelle varie piazze che ospitano la rassegna, mentre il centro storico si accende di luci, colori ed emozioni con lanterne magiche, classici del muto, musiche da film, cult-movie, documentari, corti, backstage, cinema sperimentale e videoclip.
 
Si parte alle 19 al Nero su Bianco e Redipane, in corte Dandini, con l'Aperitivo con l'autore che domani ospita l'attore Giuseppe Battiston, membro della giuria del Premio Monty Banks.
 
Alle 20.30 alla Galleria La Pescheria (via Pescheria, 23) taglio del nastro della mostra "Senso", curata da Antonio Maraldi, che raccoglie le foto di scena scattate sul set di uno dei capolavori di Luchino Visconti dal francese Paul Ronald, uno dei più grandi fotografi di scena che il cinema italiano abbia mai avuto. La scelta delle foto della mostra, operata dal fondo di oltre un migliaio di negativi conservato dall'agenzia AFE/Archivio Storico del Cinema (Roma), è stata fatta tenendo conto dell'iconografia "forte" del film viscontiano (alcune immagini sono irrinunciabili, a cominciare dal celebre "bacio", ripreso dal dipinto di Hayez). Accanto a quelle si è voluto portarne alla luce altre, di pari bellezza e fascino, molte delle quali inedite e mai stampate in precedenza.
 
Alle 21.45 appuntamento con LA PIAZZA DEL CLASSICO: in Piazza del Popolo proiezione de La caduta della casa Usher di Jean Epstein (Fr, 1928). Film muto considerato uno degli ultimi capolavori dell'espressionismo francese, tratto da alcuni racconti di Edgar Allan Poe. Il giovane
Luis Bunuel era l'aiuto regista. In accompagnamento musica dal vivo dei Massimo Volume: Emidio Clementi, basso; Egle Sommacal, chitarre; Vittoria Burattini, percussioni.
 
 
Alle 21.45 all'Arena San Biagio c'è LA PIAZZA DEL CINEMA CONTEMPORANEO: proiezione del terzo film in concorso per il Premio Monty Banks. La regista Giorgia Cecere incontra il pubblico per presentare la sua opera prima dal titolo Il primo incarico, con Francesco Chiarello, Alberto Boll e Isabella Ragonese, che nel film è Nena, una giovane ragazza del Sud che deve allontanarsi da casa per affrontare il suo primo incarico come maestra.
 
Alle 22 il Centro Culturale San Biagio diventa LA PIAZZA DEL PRECINEMA E DELLA VIDEODANZA: in programma uno spettacolo condotto da Ettore Nicoletti sul precinema e sugli albori del cinema. Sullo sfondo lanterne magiche e altri apparecchi d'epoca forniti dall'Associazione AMMI.
Alle 23  va in scena la videodanza, con una selezione di video dall'archivio di Riccione TTV Festival videodanza.
 
Sempre alle 22 la Rocca Malatestiana ospita LA PIAZZA DELL'AVVENTURA: in proiezione La leggenda di Robin Hood di Michael Curtiz (Usa, 1938), uno dei più celebri Robin Hood della storia del cinema, interpretato da un atletico e baldanzoso Errol Flyn in uno sfavillante technicolor.
 
Alle 22 all'Ex Macello c'è LA PIAZZA DELLA RIBELLIONE: proiezione di Prima della Rivoluzione di Bernardo Bertolucci, film del '64 con Francesco Barilli, Adriana Asti e Alle Midgette, il primo vero film di Bertolucci e uno dei migliori esempi del giovane cinema italiano, in sintonia con le "nouvelle vague" europee.
 
Alle 22 al Giardino pubblico di corso Garibaldi parte LA PIAZZA DEL BACKSTAGE: in proiezione una selezione dei migliori video che hanno partecipato alla 7ª edizione del Backstage Film Festival: Parlavi alla luna - storie dal set di La pecora nera di Adalberto Gianuario, Gorbaciof backstage di Massimiliano Pacifico, AB Cinema di Giuseppe Bertolucci.
 
Alle 22 nella Piazzetta Vicolo Cesuola LA PIAZZA DEL MUTO: rassegna di cinema dadaista e surrealista degli anni '20 e '30 e antologia di comiche classiche di Roscoe Fatty Arbuckle, Monty Banks, Buster Keaton, Stan Laurel e Oliver Hardy.
 
Alle 22 in Piazza Guidazzi (Teatro Bonci) c'è LA PIAZZA DEI FESTIVAL con il meglio del Sedicicorto International Film Festival e il documentario vincitore della 29a edizione del Bellaria Film Festival, This is my land... Hebron . La serata verrà aperta, in fuoriprogramma, dal corto Il lucchetto (2') del cesenate Ettore Nicoletti, premiato a diversi festival.
 
Alle 22 in Corte Dandini spazio alla musica con LA PIAZZA DEL ROCK-MOVIE: sul grande schermo il film Gimme Shelter di David Maysles, Albert Maysles e Charlotte Zwerin, che documenta il celebre tour americano dei Rolling Stones nel 1969. A seguire Kill your idols di Scott Cray, un documento sulla scena newyorkese e la sua rivoluzione musicale, tra la
fine degli anni ‘70 e l'inizio degli '80.
 
Alle 23 in Piazza Amendola torna LA PIAZZA DEL FILM STORICO con la proiezione di Senso di Luchino Visconti (It, 1954), con Alida Valli, Farley Granger, Massimo Girotti.
 
Gran finale alle 0.30 all'Arena San Biagio con la proiezione di Senza arte né parte, film del 2011 di Giovanni Albanese con Giuseppe Battiston, Vincenzo Salemme e Donatella Finocchiaro

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -