Cesena, via Battisti. Angeli (Pli): "Strada da rifare, ma chi paga?"

Cesena, via Battisti. Angeli (Pli): "Strada da rifare, ma chi paga?"

CESENA - Già pochi mesi dopo l'inaugurazione del primo lotto di via Cesare Battisti, una delle principali opere pubbliche realizzate dalla passata giunta Conti, denunciai evidenti cedimenti nella pavimentazione che appariva assolutamente inadatta al traffico, soprattutto di autobus, che vi veniva convogliato sopra.

 

Feci anche diverse interpellanze in consiglio comunale alle quali la giunta rispose sempre negando ogni problema, anche davanti all'evidenza di foto e filmati da me realizzati. In questi tre anni poi si sono succeduti almeno tre o quattro interventi di rifacimento di ampie parti della pavimentazione in pregiata, e costosa, pietra grigia d'Istria. Nonostante gli interventi però la strada è oggi al collasso totale e le toppe in asfalto non riescono più a nascondere il disastro.

 

Apprendiamo ora che l'amministrazione Lucchi finalmente ammette che qualcosa non è andato come doveva e che nei prossimi mesi la "nuova" via Cesare Battisti dovrà essere rifatta daccapo. Ma questo intervento è costato al comune di Cesena, quindi al contribuente, 1 milione e 800 mila Euro solo tre anni fa, soldi evidentemente buttati dalla finestra, chi è quindi responsabile di questo spreco di denaro pubblico? Più volte in passato ho cjiesto all'amministrazione che indicasse le responsabilità di questo scempio e che i responsabili fossero chiamati a pagare il conto e rinnovo oggi tale richiesta, perché a pagare per evidenti errori non debba essere ancora una volta il cittadino.

 

Non mi sembra poi nemmeno sufficiente scaricare le colpe sull'impresa esecutrice, come m'è parso di capire da alcune dichiarazioni di oggi dell'amministrazione comunale, visto che l'impresa eseguiva un progetto non suo ed aveva, se non sbaglio, una direzioni lavori che faceva capo agli uffici comunali.

 

Stefano Angeli, segretario comunale del Partito Liberale Italiano di Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -