Cesena, voto agli immigrati nei quartieri. Il Pd: "Sereni per Consiglio di Stato"

Cesena, voto agli immigrati nei quartieri. Il Pd: "Sereni per Consiglio di Stato"

CESENA - Attendiamo con serenità, propria di quelli che stanno dalla parte del giusto, il ricorso al consiglio di Stato preannunciato dalla Lega contro la sentenza del TAR, con cui in primo grado si respinge la tesi della incostituzionalità delle elezioni dei nostri Quartieri. Siamo sicuri che verrà anche in secondo grado suffragata la nostra volontà politica di rilanciare i quartieri come organismi di partecipazione aperti a tutti coloro che, anche stranieri, risiedono regolarmente nella nostra città.


La Lega, prima di parlare di strumentalizzazione da parte del PD, per onestà nei confronti dei cittadini, dovrebbe ricordare che il regolamento dei quartieri è stato votato da tutte le forze politiche, anche di minoranza, presenti in Consiglio Comunale, con la loro sola eccezione.

L'unico partito che continua a speculare politicamente su un difficile progetto di convivenza, coltivando la cultura dell'odio e del nemico a tutti i costi, è proprio la Lega Nord.


Riaffermiamo la scelta politica di coinvolgere nella nostra comunità anche gli extracomunitari che regolarmente risiedono nella città in contrapposizione alla volontà di chi vorrebbe emarginarli ed escluderli, facendo finta che non esistano. Ancora una volta la Lega Nord, confondendo il diritto con il carnevale, dà una interpretazione faziosa delle norme che non trova riscontro in nessuna sentenza. Ciò è dimostrato dall'ennesimo rigetto dell'ennesimo ricorso.

 

Fabrizio Landi, capogruppo PD

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -