Cesena, zona artigianale Macerone: per Franchini (Lega Nord) l'estetica rovina tutto

Cesena, zona artigianale Macerone: per Franchini (Lega Nord) l'estetica rovina tutto

CESENA - La zona artigianale di Macerone rappresenta una realtà imprenditoriale tra le più dinamiche del territorio, che negli ultimi anni ha conosciuto numerosi interventi urbanistici che ne hanno migliorato la fruibilità, ultimi in ordine di tempo le rotonde di Macerone e di Capannaguzzo nonché l'allargamento della sede stradale di collegamento tra le due opere.

 

"Sfortunatamente queste migliorie si scontrano con quello che è l'aspetto estetico -denuncia Diego Franchini, consigliere comunale della Lega Nord -: dall'autunno scorso infatti, a seguito dei lavori di manutenzione effettuati sul verde pubblico della zona, gli addetti preposti al servizio hanno abbandonato gli scarti di lavorazione, rami e tronchi, ammucchiandoli alla buona proprio nella zona verde che fa da ingresso alle strutture artigianali, lungo la via Capannaguzzo. Si sa che anche l'occhio vuole la sua parte e questo stato di abbandono e d'incuria mal si concilia con una visione ordinata della città".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gli artigiani della zona hanno corrisposto in passato gli oneri di urbanizzazione e tra questi era compresa la quota per la realizzazione del verde pubblico - ricorda Franchini -: a questo punto è del tutto legittimo che loro si aspettino un servizio efficiente che garantisca, quanto meno, che i lavori di manutenzione vengano portati a termine dall'inizio alla fine".  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -