Cesena, ''ultimo chilometro'': piace l'idea delle iniziative culturali

Cesena, ''ultimo chilometro'': piace l'idea delle iniziative culturali

Cesena, ''ultimo chilometro'': piace l'idea delle iniziative culturali

CESENA - La seconda giornata dell'ultimo chilometro di venerdì è trascorsa all'insegna dei laboratori partecipati. Le indicazioni dell'Amministrazione incontrano le idee di cittadini e commercianti. Le due categorie non sono concordi sul futuro di Piazza del Popolo ma, in coro, dicono sì a più iniziative culturali soprattutto durante il periodo estivo. Ecco alcuni degli slogan per il centro: "Venite nel cuore della città", "un cuore che pulsa", "centro vivo e libero", "cultura cultura cultura".

 

Il Palazzo del Ridotto ha ospitato i laboratori partecipati protagonisti del secondo giorno dell'ultimo chilometro. Sono un insieme di proposte in cui i cittadini possono esprimere le proprie preferenze e visioni sulla città che vorrebbero. Diverse le proposte di commercianti e cittadini-clienti che «all'unanimità» chiedono di promuovere Cesena in riviera.

 

La questione parcheggi è sempre centrale per i commercianti. Ritengono che Cesena non sia pronta a fare a meno del parcheggio di Piazza delle Poste a meno che non ce ne sia uno sostitutivo di pari capacità vicino al centro. «Non vogliamo essere privati di una comodità per i nostri clienti soprattutto in un momento di difficoltà economica» afferma un esercente.

 

Il loro modello di Piazza della Libertà dei cittadini che non hanno un'attività in centro è quella di un parco per le famiglie con i giochi per i bambini e una fontana. Una visione diversa da quella proposta dall'Amministrazione che non prevede spazi verdi forse per la vicinanza con i giardini pubblici che, a detta dei cesenati, necessiterebbe di più giochi per i più piccoli.

 

Il vero punto in comune tra chi ha partecipato all'incontro di venerdì è la promozione di spazi e iniziative culturali. Arricchire la città con mostre all'aperto durante il periodo estivo mette tutti d'accordo come anche strutturare la città per le categorie più deboli come disabili o ipovedenti. C'è consenso anche dal punto di vista del decoro del centro storico; si chiede di nascondere i cassonetti, fare pulizia dei manifesti abusivi e "migliorare" i giardini di Serravalle e la zona dietro il Bar Roma.

 

«Tireremo le somme solo al termine dell'incontro di domani - commentano il Sindaco Paolo Lucchi e l'Assessore ai Lavori Pubblici e Mobilità in una nota - ma già ora mi pare di poter dire che questa iniziativa ha colto nel segno: a indicarlo ci sono il numero dei partecipanti, una quarantina solo nella prima ora, l'attenzione con cui ieri è stata seguita la presentazione delle proposte dell'Amministrazione, il clima di interattività che si respira nel corso dei laboratori». In linea di massima pare che i cesenati apprezzino l'ultimo chilometro e proprio per questo chiedono che sia fatto più volte durante l'anno.

 

Alessandro Mazza

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -