Cesenatico, 344mila euro per l'impianto informatico del Mercato Ittico

Cesenatico, 344mila euro per l'impianto informatico del Mercato Ittico

Cesenatico, 344mila euro per l'impianto informatico del Mercato Ittico

CESENATICO - Il Comune di Cesenatico ha approvato a settembre scorso il progetto definitivo per una serie di interventi di recupero e di manutenzione sia dell'edificio che dell'area destinata al mercato, finalizzati anche al miglioramento delle condizioni igieniche e strutturali dell'intero complesso.  Ora è stato approvato il progetto definitivo (344mila euro) per un secondo intervento di qualificazione che riguarderà l'ammodernamento dell'impianto informatico

 

per l'asta elettronica del prodotto ittico, l'ammodernamento della cella frigorifera esistente e la realizzazione di due nuove celle frigorifere (una grado 0° e una per l'esposizione) con relativo impianto.

 

Per acquisire dei finanziamenti il Comune di Cesenatico ha deliberato di partecipare al bando regionale relativo al Fondo Europeo per la Pesca, riguardante "Porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca".

 

Per quanto riguarda l'ammodernamento del sistema informatico, è prevista l'acquisizione di un nuovo apparato d'asta comprensivo di tabellone a led luminosi, stazione radio ricevente, 7 personal computer, 130 telecomandi per acquirenti, 3 etichettatrici automatiche, una bilancia in acciaio inox e stampanti per la gestione delle vendite. Inoltre saranno realizzati nuovi sistemi di movimentazione del prodotto (con tappeto per nastro caricatore, rulli trasportatori per le casse ecc..). Tutto il sistema informatico d'asta sarà regolato dai più moderni software di settore.

 

Dal 2003 la gestione del servizio del mercato ittico è affidata a Gesturist, che svolge anche compiti di manutenzione ordinaria e straordinaria.

 

"Costruito nei primi anni Sessanta, il mercato ittico di Cesenatico rappresenta oggi il cuore pulsante di una zona commerciale destinata alla vendita all'ingrosso - sottolinea il sindaco di Cesenatico, Nivardo Panzavolta - Qui ogni anno vengono venduti quintali di pesci, molluschi e crostacei destinati al consumo privato e alla ristorazione specializzata, e in parte anche all'esportazione verso mercati esteri, specialmente quelli spagnoli e francesi. Con questo intervento intendiamo dare nuovo lustro a questa struttura, che da oltre cinquant'anni ricopre un ruolo di particolare interesse per la storia e le tradizioni marinare della nostra città".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -