Cesenatico aderisce alla Giornata Mondiale dell'Albero

Cesenatico aderisce alla Giornata Mondiale dell'Albero

CESENATICO - Domenica 21 novembre alle ore 15 in occasione della Giornata Mondiale dell'Albero, nei giardini a mare nel tratto fra il porto canale e via Pasubio, saranno piantumati alcuni alberi che andranno a costituire un frutteto davvero speciale, uno dei pochi in Italia, che è destinato a conservare il germoplasma di alcune tra le più antiche varietà da frutto della Romagna.

 

Il frutteto, realizzato dal Comune di Cesenatico, con la collaborazione di ARPA Emilia-Romagna, è un'iniziativa prevista nell'ambito di una più ampia convenzione della Regione Emilia-Romagna finalizzata alla conoscenza e prevenzione degli impatti del cambiamento climatico e alla conoscenza e conservazione della biodiversità rurale a supporto del sistema agricolo regionale.

 

La piantumazione avverrà, a cura di Gesturist, domenica 21 novembre alle ore 15 nella data in cui il Ministero dell'Ambiente, in collaborazione con ANCI, rilancia la Festa dell'Albero nell'obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza del verde e degli alberi per la qualità ambientale e per la vita dell'uomo.  Nella gestione di questo frutteto gli alberi vengono attentamente conservati e, quando è il caso, integrati con nuovi esemplari per mantenere viva questa tradizione.

 

Questo piccolo frutteto è un vero e proprio scrigno con le sue piccole gemme, perché all'interno saranno messi a dimora gli innesti di alcuni tra i più vecchi esemplari di alberi da frutto che esistono in Romagna. In parole povere si tratta dei "fratelli minori" di alberi che sopravvivono con pochi e, a volte, con un solo esemplare in angoli un po' sperduti della nostra regione: meli, peri, albicocchi, susini, ciliegi, olivi che erano diffusi in aree particolari della fascia collinare e montana e che stanno a poco a poco sparendo.   La Giornata dell'Albero è una occasione per richiamare l'attenzione di tutti, ma soprattutto dei più giovani, sull'importanza dei boschi e delle foreste, sul loro fondamentale ruolo di polmone verde per la Terra. Gli alberi costituiscono un elemento indispensabile dell'ecosistema, per combattere i cambiamenti climatici, per ridurre il gas serra per il ciclo della vita e per garantire la sopravvivenza delle specie. Attualmente la superficie forestale in Italia ha una estensione stimata pari a 10.467.533 ettari , corrispondente al 34.7% della superficie territoriale.

 

Per i molti motivi che rendono l'albero fondamentale per la vita sulla Terra, su proposta del Ministero dell'Ambiente, è stato approvato dal Consiglio dei Ministri, il disegno di legge per lo sviluppo degli spazi verdi urbani con l'obiettivo, fra l'altro, di dare nuovo impulso alla Festa dell'Albero, festa di antiche tradizioni presente fin dal 1898 nel nostro Paese e nei ricordi di molti. Il Ministero dell'Ambiente per la Giornata Nazionale dell'Albero, in collaborazione con le Regioni, l'ANCI, l'UNCEM e il Corpo Forestale dello Stato, e d'intesa con il Ministero dell'Istruzione e il Ministero delle Politiche agricole, propone la piantumazione in contemporanea, per il 21 novembre di ogni anno, in ogni Comune che aderisca all'iniziativa, al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell'ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l'attuazione del protocollo di Kyoto e le politiche di riduzione delle emissioni di CO2, la prevenzione del dissesto idrogeologico e il miglioramento della qualità dell'aria.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -